Milan, un pareggio che ci sta: la Juve è sempre la Juve
di Davide Locatelli

Milan, un pareggio che ci sta: la Juve è sempre la Juve

La domenica di Milan - Juventus, e potevo non andare allo stadio? Vista la sportiva "rivalità" con il mio discografico Roberto Rossi, vado con lui: un semi derby in famiglia. Arrivo allo stadio e trovo Simone e Pietro Avogadro, 2 amici di famiglia. Simone noto imprenditore milanese e Pietro la futura stella dell'Ac Milan U13. Pensate, gioca nei Giovanissimi ed è il capocannoniere della squadra da 4 stagioni. Decidiamo di vederci la partita insieme, così da avere un parere tecnico anche da chi il campo lo vive tutti i giorni. 20.45 pronti via. Nel gelido San Siro, Milan e Juve si sfidano per la 206esima volta in Serie A. Primo tempo totalmente a stampo milanista con Juve alle corde che fa poco, o niente. Ormai sapete quanto sia tifoso del baby talismano Leao, e anche stasera dimostra che in campo fa letteralmente quel che vuole. Corre, salta l'uomo, tira... che fenomeno! Primo tempo si chiude: 0 - 0, nulla di fatto. Secondo tempo che sinceramente non offre un grande spettacolo. Al 70esimo molti tifosi si alzano e se ne vanno con 20 minuti d'anticipo. Finisce la partita a reti inviolate.

IL MIO COMMENTO: una partita "legnosa", dove entrambe le squadre hanno avuto voglia di vincere ma anche di non perdere. Un pensiero ad Ibra, sperando non sia nulla di grave, che a 40 anni è ancora in trincea a combattere come un leone. Un pareggio che ci sta, (la Juve è sempre la Juve) anche se non serve a nessuno.

IL COMMENTO DI PIETRO: "Primo tempo a marca Milan, e’ mancato solo il goal, che a mio parere avrebbe meritato per il gioco espresso. Secondo tempo più equilibrato dei primi 45 minuti, anche se è sempre il Milan che fa la partita, la Juve gioca di rimessa con alcune fiammate. Finisce il Big Match tra Milan-Juve, uno 0-0 che di fatto favorisce solo l’Inter. Inter che dovremo per forza battere dopo la sosta se vogliamo lottare per lo scudetto fino alla fine. Peccato perché sicuramente ai punti avremmo meritato noi".

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Febbraio 2022, 15:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA