Solo applausi per questa Inter. Sul 2-0 per l'Empoli ero convinto che non sarebbe finita così

Solo applausi per questa Inter. Sul 2-0 per l'Empoli ero convinto che non sarebbe finita così

di Gianfelice Facchetti

Correva la mezz'ora di Inter Empoli coi toscani in vantaggio per due a zero, quando una tempesta di sciocchezze vagavano in rete e via messaggio a sproposito dei nerazzurri. Pioggia a san Siro e da li' ovunque, pioggia sul trito e ritrito 5 maggio e la pazza Inter.

Non ho risposto a nessuno mentre aspettavo di cominciare la replica serale di uno spettacolo in teatro a Savona guardando la Beneamata, convinto che non sarebbe finita cosi'. Io e Gabriele, padrone di casa, a fare il tifo ai piedi del palco, sperando e sudando la rivincita al pari del tifo che ha riempito lo stadio Meazza (il sindaco Sala avra' visto quale potenza e umanita' tra gli anelli?).

Ecco dunque servito ai nostalgici del 4 a 2 dell'Olimpico 2002, lo stesso tabellone in salsa Martinez. Vivi, decisi, pieni di desiderio, ho solo applausi per questa squadra e per chi ieri ha creduto insieme a lei che fosse possibile stare li' fino in fondo. Tre partite, tre mosse, tre colpi per chiudere al meglio questa stagione del biscione. La Coppa Italia e poi Cagliari e Samp, succeda quel succeda per noi e chi e' in testa. Ognuno di noi le viva come puo' e come sa ma lasciamo da parte calcoli e rimpianti anticipati che non portano a niente. L'Inter ci ha condotto sin qui dando tutto, stiamole accanto, e' la nostra buona stella, una delle cose piu' belle che nella vita potessero capitarci.


Ultimo aggiornamento: Domenica 8 Maggio 2022, 23:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA