Francesco Oppini: «Juve, testa, gambe e cuore alla finale con l'Inter. Una vittoria può salvare la stagione»

Francesco Oppini: «Testa, gambe e cuore alla finale con l'Inter. Una vittoria può salvare la stagione»

di Francesco Oppini

Dopo la brutta, insipida e sorprendente sconfitta di Genoa, adesso servono testa, gambe e cuore sulla finale di Coppa Italia contro l’Inter, solo questo può salvare la stagione dei bianconeri di Allegri. Vero che la qualificazione aritmetica alla prossima Champions quest’anno è arrivata prima rispetto all’ultima stagione, ma è anche vero che la vecchia signora dopo l’ultima sconfitta saluta quasi definitivamente l’ipotesi terzo posto e fa i conti con una stagione che comunque vada porterà meno punti a fine campionato e sicuramente una Supercoppa in meno rispetto all’ultima Juve dell’esordiente in panchina Andrea Pirlo.

Ecco perché una eventuale sconfitta in finale mercoledì 11 all’Olimpico di Roma etichetterebbe come totalmente negativa questa stagione della Juventus 2.0 di Mr. Scudetto Allegri. L’obiettivo minimo sindacale era il quarto posto, ma dato che alla Continassa e non solo, del minimo sindacale se ne fa volentieri a meno, un’ eventuale “zero titoli” dopo 11 anni consecutivi con trofei aggiunti in bacheca risulterebbe nuovo e soprattutto estremamente negativo. Vincere è l’unica cosa che conta? Bene, facciamolo almeno in quest’ultima occasione o dovremo essere pronti a renderci conto che il più lungo ciclo vincente nella storia del calcio italiano avrà la parola “fine”.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 9 Maggio 2022, 23:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA