Formula 1, si alza il sipario sul Mondiale. Le principali novità, i piloti e le gare dell'edizione 2021
di Piergiorgio Bruni

Formula 1, su il sipario sul Mondiale. Le principali novità, i piloti e le gare dell'edizione 2021

Si accendono i motori e si alza il sipario sulla nuova stagione. Domenica, infatti, col Gran Premio del Bahrain (ore 17 diretta Sky Sport F1 HD - canale 207), inizia la rincorsa a Lewis Hamilton e alla Mercedes. Ventitré gare complessive, 6 in più rispetto all’annata precedente, solite ferree regole legate alla Pandemia e la speranza di arrivare all’ultimo appuntamento, ad Abu Dhabi il 12 dicembre prossimo, con obblighi meno stringenti e sempre maggior pubblico sugli spalti. Dieci le scuderie presenti, le stesse del 2020, ma con qualche piccola variazione a livello di denominazione: la Racing Point del magnate Lawrence Stroll, diventa Aston Martin mentre la Renault modifica il proprio nome ufficiale e rilancia il marchio Alpine.

 

PILOTI

Venti protagonisti e una pattuglia sempre più nutrita di cosiddetti terzi piloti. Tante conferme e importanti cambiamenti nella griglia di partenza 2021. Dopo 6 anni con la Ferrari, il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel si accasa all’Aston Martin in coppia con Lance Stroll. Al suo posto, a Maranello, arriva lo spagnolo Carlo Sainz Jr dalla McLaren. Il team inglese, in grande ascesa, si affida a Daniel Ricciardo proveniente dalla Renault. La scuderia francese, invece, dopo 2 anni di assenza, riporta in pista il bi-iridato Fernando Alonso. Sergio Pérez, dopo aver lasciato la Racing Point nonostante la firma del prolungamento del contratto nel 2019, vola in Red Bull, sostituendo Alexander Albon. Altro giro, altra corsa. Romain Grosjean e Kevin Magnussen, piloti della Haas rispettivamente dal 2016 e dal 2017, vengono sostituiti dal fumantino russo Nikita Mazepin e da Mick Schumacher, figlio dell’indimenticabile Micheal. L’AlphaTauri conferma Pierre Gasly e rimpiazza Kvjat col giapponese Yuki Tsunoda, proveniente dal campionato di Formula 2. Stessi protagonisti, infine, all’Alfa Romeo: Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. 

 

REGOLAMENTO

Il Mondiale 2021, almeno inizialmente, avrebbe dovuto introdurre nuovi regolamenti. A causa del Covid-19, però, la Federazione Internazionale ha optato per rinviare di 1 anno la rivoluzione tecnico-gestionale. Ci saranno, pertanto, limitazioni nell’introduzione delle componenti e l’inserimento di un tetto massimo al budget: 145 milioni di dollari stagionali fino al 2025. Tuttavia, in questo bilancio, non sono inclusi lo sviluppo del marketing, lo stipendio dei piloti e i compensi dei 3 principali dirigenti del team. Che cosa succederà qualora una scuderia dovesse infrangere questi vincoli? La penalizzazione arriverebbe attraverso 3 modalità differenti: per una violazione procedurale saranno valutate (e multate) caso per caso, per il superamento del budget annuale, e fino al 5%, sarà prevista una sanzione che comporta la detrazione dei punti o la riduzione dei tempi di test. Oltre il 5%, infine, arriverà una sanzione che comporterà il divieto di partecipare ad una gara o, per i casi più gravi, la squalifica dal Mondiale. Discorso a parte, invece, per gli sviluppi “meccanici”: la FIA, infatti, probabilmente per non mortificare completamente l’essenza della F1, all’interno delle 23 tappe, ha comunque concesso a ogni team 2 gettoni per “aggiornare” elementi tecnici. Vietato, però, il sistema Dual Axis Steering (DAS) portato in pista dalla Mercedes 12 mesi fa.

 

APPUNTAMENTI

 

28 marzo       Gp Bahrain                      Circuito do Sakhir

18 aprile        Gp Emilia Romagna        Autodromo di Imola

2 maggio       Gp Portogallo                  Portimao

9 maggio       Gp Spagna                      Montmelò

23 maggio     Gp Monaco                      Monte Carlo

6 giugno        Gp Azerbaigian               Circuito di Baku

13 giugno      Gp Canada                     Circuito Gilles Villeneuve

27 giugno      Gp Francia                     Circuito Paul Ricard

4 luglio           Gp Austria                     Red Bull Ring

18 luglio         Gp Gran Bretagna        Circuito di Silverstone

01 agosto       Gp Ungheria                 Hungaroring

29 agosto       Gp Belgio                     Circuito di Spa-Francorchamps

5 settembre    Gp Olanda                   Circuito di Zandvoort

12 settembre  Gp Italia                       Autodromo Nazionale di Monza

26 settembre  Gp Russia                   Autodromo di Sochi

3 ottobre         Gp Singapore             Circuito di Marina Bay

10 ottobre       Gp Giappone              Suzuka

24 ottobre       Gp Stati Uniti              Circuito delle Americhe Austin

31 ottobre       Gp Messico                 Autódromo Hermanos Rodríguez

7 novembre    Gp Brasile                   Interlagos

21 novembre  Gp Australia                Melbourne

5 dicembre     Gp Arabia Saudita       Jeddah Street Circuit

12 dicembre   Gp Abu Dhabi              Circuito di Yas Marina

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Marzo 2021, 16:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA