GP del Belgio, le pagelle: Verstappen stravince e vede il titolo Mondiale. Pérez e Sainz Jr. chiudono il podio. Sesto Leclerc

GP del Belgio, le pagelle: Verstappen stravince e vede il titolo Mondiale. Pérez e Sainz Jr. chiudono il podio. Sesto Leclerc

di Piergiorgio Bruni

Queste le pagelle del gran premio del Belgio, 14esima prova del Mondiale 2022 di Formula 1, primo weekend dopo la pausa estiva. Sullo splendido tracciato di Spa-Francorchamps s'impone il solito Max Verstappen con la Red Bull. Dietro all'attuale (e ormai prossimo) Campione del Mondo, si piazzano il compagno di team Sergio Pérez e la Ferrari di Carlos Sainz Jr..

VERSTAPPEN – voto 9: Dalla settima fila, causa penalità per il cambio power unit, sino alla vetta. Ha una macchina fantastica, forse non la migliore del Mondiale, ma è lui il valore aggiunto della Red Bull. Affamato, saggio, coraggioso e, soprattutto, intelligente nel capire i momenti da sfruttare. SUPERIORE

PÉREZ – voto 7.5: Parte male, recupera anche grazie alla safety car e s'incolla alle primissime posizioni. Non ha lo sprint per vincere, però si dimostra un combattente utile alla causa iridata. Quella del compagno di squadra Verstappen. Non è un fido scudiero, ma uno scudiero affidabile. CREDIBILE

ALONSO – voto 7:
Nonostante il tentativo (involontario) kamikaze compiuto da Hamilton in apertura di gran premio, per fortuna fallito, lo spagnolo prosegue nel suo personalissimo tour ludico tra i tracciati della Formula 1. Si toglie una marea di sassolini dalla scarpe e diverte quasi come un rookie. LUMINOSISSIMO

SAINZ JR. – voto 6.5: Si ritrova in pole position per motivi prettamente regolamentari e beghe interne alla Red Bull. Prova in tutti i modi a tenere a bada gli avversari "alati", ma l'odierna RB18 è nettamente superiore alla F1-75. Nelle difficoltà giornaliere disputa, comunque, una gara molto dignitosa. AFFIDABILE

LECLERC – voto 6: Tra gli errori personali, le fesserie del box Ferrari e la solita componente di sfiga in Rosso, il monegasco farebbe bene a mettersi l'anima in pace e preparasi mentalmente già al 2023. Dati alla mano, gli manca sempre qualcosina per andare a dama. INEFFICACE

NORRIS – voto 5.5: Ha le giuste potenzialità per fare bene, ma non riesce a dimostrarlo con la giusta continuità. È questo, forse, il primo e più grande limite del driver della McLaren. Deve lavorare tanto e, possibilmente, pretendere parallelamente un'auto di livello superiore. ALTALENANTE

ALPHA TAURI – voto 5: Continua a non essere particolarmente brillante e i risultati, tra qualifica e gara, sono sotto gli occhi di tutti. Problemi di motore, abbastanza periodici, e difficoltà con gli pneumatici gettano parecchie ombre sul futuro del team con sede a Faenza. DELUDENTE

HAMILTON – voto 4.5: Poco dopo la partenza commette un errore piuttosto grave che pregiudica la propria gara e, probabilmente, crea qualche problemino d'assetto alla vettura di Alonso. Vittima incolpevole dell'inglese. Si ritira al secondo giro per una perdita d'olio al motore. MADORNALE


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Agosto 2022, 16:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA