Formula 1, le pagelle. Solito perfetto Hamilton, vola anche Verstappen. Ferrari imbarazzanti
di Piergiorgio Bruni

Formula 1, le pagelle. Solito perfetto Hamilton, vola anche Verstappen. Ferrari imbarazzanti

HAMILTON – voto 7.5 Weekend perfetto e in linea con i suoi obiettivi stagionali: settimo titolo Mondiale e caccia agli ultimi record di Michael Schumacher. La vettura è un gioiello luminoso, lui ci mette l’ennesima bellissima montatura. SONTUOSO.

VERSTAPPEN – voto 7 Sognava il tris personale al Red Bull Ring, si deve accontentare del gradino più basso del podio. Splendido il duello con Bottas, bravissimo a gestire per circa 15 giri l’ala anteriore danneggiata. IMPECCABILE.

SAINZ JR – voto 6.5 Il madrileno cresce e si prepara nel migliore dei modi all’approdo in Ferrari nel 2021. Soffia il giro veloce a Hamilton e conquista il punticino aggiuntivo in classifica. Non male. PIACEVOLE.

PEREZ – voto 6 Merita una sufficienza piena: sia per la condotta di gara, sia per lo stile sempre aggressivo e spettacolare. Nonostante il contatto finale con Stroll. La sua Racing Point, poi, è un bel vedere. TENACE.

MOTORI FERRARI – voto 5 Due ritiri e piazzamenti dall’undicesimo posto (Raikkonen) a scendere. Dopo ben 86 gare e tante soddisfazioni, una vettura motorizzata Ferrari resta fuori dalla zona punti. Un disastro. DEPOTENZIATI?  

BINOTTO – voto 4 Bravura professionale e onestà intellettuale non sono sicuramente in dubbio, ma la gestione sportiva della Ferrari è piuttosto deficitaria. Forse è meglio tornare in “officina” e lasciare spazio a un vero manager di pista. INEFFICACE.  

LECLERC – voto 3 Essere un predestinato e godere dei favori del management Rosso non mette al sicuro da figuracce. Questi errori, pardon orrori, alla fine ricadono soltanto sulle spalle dei tifosi. Già ampiamente provati da una SF1000 davvero scadente. ECCESSIVO.

FERRARI – voto 2 A Maranello meriterebbero un voto addirittura più basso. Negli ultimi anni, contando peraltro su importanti risorse, sono riusciti a toccare il fondo del barile e poi anche a scavarlo. E non sembrano volersi fermare. IMBARAZZANTI.
Ultimo aggiornamento: Domenica 12 Luglio 2020, 19:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA