Zeman punge la Roma: «Conference League? Coppa di basso livello, da Paesi sottosviluppati»

Zeman punge la Roma: «Conference League? Coppa di basso livello, da Paesi sottosviluppati»

Zdenek Zeman punge ancora la Roma e Jose Mourinho. L'ex allenatore giallorosso, attuale tecnico del Foggia in Serie C, ospite di Un giorno da pecora su Rai Radio1, ha risposto così ad una domanda sullo Special One che ha portato la Roma in finale di Conference League: «È un segno di quello che è questa competizione. Ma che coppa è? È una competizione di basso livello, una coppa nuova dove giocano i paesi calcisticamente sottosviluppati, anche se ci sono state anche squadre grandi».

 

Mourinho: «L'anno prossimo Roma in Champions. Ma Inter, Milan e Juve spendono molto di più»

 

Zeman rispondeva ad una domanda dei conduttori sugli ottimi risultati europei dei giallorossi, che il boemo ha guidato per due volte. Mourinho, che in più occasioni ha dato vita a botta e dialettici con il boemo, ha detto di non voler rispondere alle critiche del collega, perché ha vinto 25 titoli in carriera mentre Zeman ha portato a casa solo due campionati di Serie B. «Non sa che ho vinto anche la C2 - commenta Zeman - . Ma il discorso non è chi ha vinto o cosa ha vinto».

 

 

Mourinho però è una degli allenatori più vincenti di tutti i tempi. «Ma ha vinto in squadre dove anche prima di lui si vinceva - la replica di Zeman -, tranne che a Porto. E quindi penso che così è più facile». Una battuta del boemo anche sulla finale di Coppa Italia di ieri: «Non mi è piaciuta, io intendo il calcio in modo diverso. C'è stata poca verticalizzazione, e troppa difesa. L'Inter ha giocato di più, la Juventus molto poco. Allegri rinunciatario? No, è la squadra semmai ad esserlo stato. Il voto alla partita di ieri? Un 6 italiano». 

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 12 Maggio 2022, 19:17

© RIPRODUZIONE RISERVATA