Young Boys-Atalanta 3-3, le pagelle: Palomino ovunque, a Muriel basta un pallone. Disastro De Roon
di Daniele Petroselli

Young Boys-Atalanta 3-3, le pagelle: Palomino ovunque, a Muriel basta un pallone. Disastro De Roon

Allo Stadion Wankdorf di Berna finisce 3-3 tra Young Boys e Atalanta. Zapata al 10' apre le marcature, ma al 39' arriva la risposta di Siebatcheu. Nella ripresa al 51' il gol di Palomino, ma nel finale gli svizzeri la ribaltano con Sierro (80') ed Hefti (86'), prima del pari prezioso di Muriel (88'). Con questo risultato l'Atalanta rimane al terzo posto del Girone F dietro al Manchester United e al Villareal, col quale si giocherà gli ottavi nell'ultima gara.

 

LE PAGELLE DELL'ATALANTA

Musso 6.5: sui gol può davvero poco, per il resto amministra come sempre, dando sicurezza al suo reparto e salvando anche in un paio di occasioni.

 

Toloi 5.5: E' in ripresa e si vede. Manca ancora l'esplosività che lo contraddistingue. Una sua chiusura tardiva costa il 2-2. Peccato.

 

Palomino 7: dietro chiude le porte a ogni incursione avversaria, davanti sulle palle inattive è uno dei più pericolosi, soprattutto nel primo tempo dove almeno in un paio di occasioni sfiora la rete. Poi nella ripresa si inventa un tiro a giro incredibile. Fatica come tutta la retroguardia quando c'è da difendersi, ma è il meno negativo.

 

Demiral 6: inizialmente fatica a prendere le misure su Siebatcheu. Cresce di minuto in minuto in uno scontro tra due pesi massimi. Soffre però più del dovuto. (Dal 26' st Djimsiti 5.5: entra nel momento più delicato e soffre come tutti lì dietro)

 

Zappacosta 5: rischia nella prima frazione quando Ngamaleu gli scappa in area e lui lo strattona da dietro. Davanti è spesso pericoloso ma dietro ha qualche tentennamento. Poi l'infortunio, l'ennesimo di un esterno, che mette in difficoltà ancora Gasperini. (Dal 1' st Pezzella 6.5: entra e risulta subito molto incisivo in fase di pressione e ripartenza)

 

De Roon 5: si lascia sfuggira Siebatcheu in occasione del pari svizzero. Aumenta il ritmo nel secondo tempo, ma dopo il nuovo vantaggio è lì a chiudere a fatica le incursioni avversarie. Con un retropassaggio suicida per poco non fa la frittata.

 

Freuler 6: quando si tratta di dare ordine lì in mezzo, lui c'è sempre. Fatica quando gli svizzeri aumetano la pressione e trovano il pari, ma poi i secondi 45' sono un'altra storia. (Dal 32' st Pessina sv)

 

Maehle 5.5: spinge meno del solito dal suo lato, meglio dopo il pari dello Young Boys, quando aumenta di qualche metro il suo raggio di azione ma senza riuscire a sfondare realmente. (Dal 43' st Muriel 6.5: un solo pallone ma d'oro, visto che è la punizione del pari, battuta appena entrato)

 

Malinovskyi 6.5: entra in tutte le azioni pericolose della prima mezz'ora, compreso il gol di Zapata. Dopo attimi di difficoltà prima dell'intervallo, si ritrova nella ripresa, dove torna a dare il suo apporto in termini di pericolosità.

 

Pasalic 7.5: sempre un uomo in più nell'attacco dei bergamaschi. Si procura anche un rigore nel primo tempo che viene negato incredibilmente dal Var. Mette in difficoltà gli avversari con le sue scelte geniali. (Dal 26' st Koopmeiners 5.5: quando lo Young Boys la ribalta c'è lui in campo. C'è poco da salvare)

 

Zapata 6.5: ci mette dieci minuti a illuminare l'Atalanta. Controllo e destro in girata, gol stupendo a suggellare un momento speciale per lui. Si divora però nella ripresa il gol che chiuderebbe l'incontro.

 

All. Gasperini 6.5: questa Atalanta non sarà ancora quella che abbiamo ammirato lo scorso anno, ma è ancora un gran bel vedere. Sa giocare ma anche lottare al momento opportuno. Peccato che dietro soffra ancora qualche amnesia di troppo e ci sia poco equilibrio. E questo potrebbe costarle la qualificazione.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Novembre 2021, 08:28

© RIPRODUZIONE RISERVATA