Bobo Vieri: «Milan, uno scudetto targato Mancini. Inter? Io non rinuncerei mai a Lautaro»

Bobo Vieri: «Milan, uno scudetto targato Mancini. Inter? Io non rinuncerei mai a Lautaro»

di Luca Uccello

Christian Vieri è tornato in palestra. Ad allenarsi alla McFit. L'obiettivo è perdere ancora peso (ora è 103 chili, vuole scendere a 96), tornare in forma il prima possibile. La Bobo Summer Cup di padel comincia il suo tour da Viareggio, la città di Marcello Lippi. L'ultimo allenatore che ha vinto un Mondiale. «A novembre ci mangeremo le mani. Ma ora bisogna guardare avanti. Bisogna farlo con Mancini, l'unico in grado di trovare i giovani bravi se ci sono».


Vieri, dalla Nazionale al campionato: scudetto al Diavolo...
«Al Milan ho dato 10. Perché chi vince il campionato vuol dire che è stata la squadra con maggior continuità. All'Inter però dò 9 e mezzo. Come squadra è più forte del Milan. Hanno sbagliato una partita a Bologna ma non si può buttare via tutto. Ha vinto la Supercoppa italiana, la Coppa Italia, ha lottano per il campionato fino all'ultimo e ha giocato una Champions straordinaria contro il Liverpool. Se andiamo a vedere ha fatto meglio di un anno fa».
Felice per il Milan e per Maldini?

«Malda (Bobo lo chiama così, ndr) è una persona molto seria. È stato il difensore più grande della storia del pallone. Ha vinto tanto, tutto. Nel calcio di oggi ci vogliono dirigenti come lui, gente che conosca questo mondo, i calciatori. È andato via Donnarumma e ha preso Maignan: il Van Basten dei portieri. Tonali? Paolo sa che con i giovani bisogna avere pazienza. Giocare a San Siro è dura, non è per tutti. Hanno trovato giocatori giusti pagandoli poco e Pioli è stato bravo, un fenomeno, a farli giocare insieme».
L'Inter può fare a meno di Lautaro Martinez?
«Per l'Inter in questo momento è indispensabile. Non ci penso proprio a venderlo anche perché bisogna trovare un sostituto all'altezza. Se poi è una questione economica è un discorso diverso».
Dybala o Lautaro?
«Scelgo sempre il più giovane e quello che fa più gol che non sono mai facili da sostituire».
La Juve può tornare a lottare per lo scudetto?
«Se non torna a lottare scudetto chiude la serie A».
Una squadra che alla Bobo Tv ha sempre criticato, tra l'altro...
«Ha giocato malissimo, ha fatto partite orribili. La Juventus è una delle squadre più blasonate al mondo e non può solo pensare al risultato, a vincere una partita. Deve anche giocare bene e con Allegri non ci è riuscito nonostante l'arrivo di Vlahovic». Amen.


riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Martedì 7 Giugno 2022, 08:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA