Inter, altro stop. Il 2-2 con il Verona costa il quarto posto

Inter, altro stop. Il 2-2 con il Verona costa il quarto posto

Ancora una volta, come era già accaduto con il Sassuolo, l’Inter si fa riprendere nel finale fallendo il contro sorpasso all’Atalanta. I nerazzurri pareggiano 2-2 contro il Verona al Bentegodi e scivolano al quarto posto a -1 dai bergamaschi e a -3 dalla Lazio. Nella squadra nerazzurra ci sono ancora un bel po’ di cose da sistemare perché per tutto il primo tempo in attacco arrivano pochi palloni dagli esterni e perché la difesa è spesso in affanno. Il merito è del Verona – in gol già al 2’ con Lazovic, che gioca alto, non lascia respirare i portatori di palla nerazzurri e quando avanza dà la sensazione di poter affondare la squadra di Conte. 

LEGGI LA CRONACA

Che arranca, cerca di reagire ma i tentativi di Gagliardini, Brozovic e Sanchez (su punizione) non vanno a buon fine. Cambia tutto nella ripresa. L’Inter tira fuori l’orgoglio e pareggia con Candreva, bravo a respingere il tiro di Lukaku che finisce sul palo e poi a costringere Dimarco all’autorete. Conte esulta, ma la sua squadra non riesce a chiudere il match. E così paga dazio: a 4’ dalla fine Veloso pareggia facendo infuriare l’ex ct.​

LEGGI LA CLASSIFICA

 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Luglio 2020, 00:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA