Ungheria-Italia 0-2, le pagelle: Di Lorenzo e Dimarco sono due frecce, Donnarumma un muro

Ungheria-Italia 0-2, le pagelle: Di Lorenzo e Dimarco sono due frecce, Donnarumma un muro

di Luca Uccello

L'Italia ha battuto per 2-0 l'Ungheria a Budapest conquistando il primo posto nel girone e l'accesso alla final four di Nations League. Di Raspadori al 27' e Dimarco al 52' le reti azzurre.

LE PAGELLE DELL'ITALIA

DONNARUMMA 8

Tre parate mostruose, una dietro l’altra, tutte decisive. Poi pure con i piedi e su una deviazione di Bonucci. E pensare che (a Milano) c’è ancora qualcuno che lo critica, gli preferisce Maignan…

TOLOI 5

L’Ungheria quando attacca fa paura e lui trema con tutta la difesa.

BONUCCI 5,5

Esce dal campo con il mal di testa.

ACERBI 5,5

Peccato per quel giallo che lo mette a serio rischio. Mancini preferisce non rischiare e rinunciare al suo alfiere. (46’ Bastoni 5: soffre anche lui quando i ragazzi di Marco Rossi spingono sull’acceleratore).

DI LORENZO 7

Prima di testa, poi di sinistro, a giro. Fenomenale dietro come là davanti. Una vera freccia azzurra… (90' Mazzocchi ng).

BARELLA 6,5

Ci mette la solita grinta, tanta rabbia agonistica e pure la sua qualità. Insostituibile.

JORGINHO 6

È su ogni pallone che passa nella sua zona di campo Onnipresente in mezzo al campo (73' Pobega ng).

CRISTANTE 6,5

Da possibile bomber in apertura a decisivo assistman per la rete della sicurezza.

DIMARCO 7,5

Ma perché con Simone Inzaghi non gioca così? Viene da chiederselo. Però servirebbe anche una risposta. Con la maglia azzurra è davvero imprendibile. Segna la sua prima rete in Nazionale, il gol numero 1500 con l’Italia. Sinceri applausi.

GNONTO 6

Veloce, sempre insidioso, assolutamente velenoso. Ma nessun tiro in porta. Esce dolorante per un colpo alla schiena (65’ Gabbiadini 6: dimostra di stare bene, di meritare maggior spazio).

RASPADORI 6,5

Roberto Mancini punta ancora su di lui e non sbaglia: cinque reti in quindici presenze azzurre, la seconda consecutiva. Non c’è altro da aggiungere. Il Napoli ha fatto un piccolo grande colpo (73' Scamacca 5,5: ha l'occasione di chiudere la battaglia ma la spreca malamente. Peccato)

MANCINI 6,5

La sua Italia, quella senza Mondiale, continua a vincere e convincere moltissimo. Se si rigiocasse oggi il girone, non c’è dubbio. Saremmo anche noi in Qatar. Largo ai giovani azzurri, baci e abbracci agli altri per la Final Four. Appuntamento a giugno.


Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Settembre 2022, 18:35

© RIPRODUZIONE RISERVATA