Uefa, fino al 30% degli spettatori negli stadi. Ma l'ultima parola spetta ai singoli stati

Uefa, fino al 30% degli spettatori negli stadi. Ma l'ultima parola spetta ai singoli stati

La Uefa apre le porte degli stadi agli spettatori, ma in linea teorica: l'ultima parola per le partite di Champions, Europa League e Nations League spetteranno infatti alle autorità competenti dei singoli stati. L'annuncio è stato dato dalla confederazione europea a ridosso del sorteggio Champions: «Sarà consentito l'ingresso del pubblico fino al 30% della capienza dei singoli impianti», ha detto Uefa specificando che la decisione fa seguito all'esperimento positivo della Supercoppa tra Bayern e Siviglia a Budapest, alla quale hanno assistito poco più di 15 mila spettatori.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 1 Ottobre 2020, 21:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA