Spezia-Roma 0-2, le pagelle: Abraham il migliore (7.5), El Shaarawy fa squadra (7), Zalewski brillante (6,5)

Spezia-Roma 0-2, le pagelle: Abraham il migliore (7.5), El Shaarawy fa squadra (7), Zalewski brillante (6,5 )

di Alessandro Angeloni

SPEZIA

DRAGOWSKI 6
Gira che ti rigira, il gol lo prende. Anzi, due. Grosse colpe non ne ha.

AMIAN 5
Soffre davanti alle sgasate di Zalewski ed ElSha. Fuori tempo nell’azione del vantaggio Roma.

CALDARA 4
Non può che ricorrere al fallo sistematico. Abraham lo porta spesso fuori posizione e lo umilia sul raddoppio. E perde la bussola.

HRISTOV 5
Rude, inefficace. Rischia l’espulsione. Sostituito.

HOLM NG
Si fa male subito.

BOURABIA 5
Ci prova, senza mai sfondare. Doveva essere espulso.

AMPADU 6
Si fa vedere sulla trequarti, cerca la porta. Lucido, uno dei pochi.

AGUDELO 5,5
In mezzo al campo il pallone corre lento, ogni tanto lo riesce a fare suo. Poi? Più difficile gestirlo come si deve. 

RECA 5
Fa a corse con Celik, tiene botta, quando gli si presenta davanti Dybala sono dolori. Serve il fallo “tattico”. 

GYASI 5
La difesa della Roma non gli dà aria, si vede raramente. Isolato. Maluccio pure nella ripresa, con Maldini al suo fianco.

VERDE 4
L’ex non è in giornata, il suo sinistro spesso va fuori mira. Sparisce immediatamente, in panchina. 

FERRER 5,5
Entra e per poco non si fa fischiare rigore contro.

ESPOSITO 4,5
Qualche tocchetto, con quell’idea di sentirsi un gran bel giocatore. Poi, l’errore che porta al raddoppio della Roma. Ci vuole tempo e pazienza.

MALDINI 5
Non entra in partita, servito poco e male.

KOVALENKO 5,5
Entra quando i giochi, ormai, sono chiusi.

GOTTI 5,5
Gioca in formazione pesantemente rimaneggiata. Non si poteva fare tanto di più. Spezia mai pericoloso, abbandonato ai suoi guai.

ROMA

RUI PATRICIO 6
Il tiro più pericoloso dello Spezia colpisce l’ultimo spettatore, in alto, in Curva. Controlla con serenità tutto ciò che gli passa davanti. Efficace il rinvio da cui nasce il primo gol della Roma. 

MANCINI 6
Sempre attento, senza mai rischiare il pasticcio. Non deve dannarsi troppo, stavolta. Svolge il compito nei tempi giusti e con la dovuta attenzione. 

SMALLING 6,5
Stoppa tutto, palle alte, basse, medie, sempre con calma serafica. Indispensabile.

IBANEZ 6,5
Giornata di ferie in Liguria, si concede qualche anticipo in surplace e alcune passeggiate in avanti. E quasi non ci scappa un gol. Se la difesa è solida, il merito è anche suo. Se limasse alcune amnesie...

CELIK 5,5

Prestazione appena sufficiente, macchiata dal giallo che gli farà saltare la trasferta di Napoli. Gioca condizionato dall"infortunio al dito. 

CRISTANTE 6,5
Sta sempre dove deve essere, pronto a recuperare e rilanciare. Lento di piede non di pensiero, sempre in movimento. Protettore della difesa.

MATIC 6
Ogni tanto il pallone va più veloce del suo pensiero, del corpo, dei piedi. Arranca nei primi minuti, pure con qualche verticalizzazione imprecisa. Poi mette ordine ed esce alla distanza. Esperto, ma non ancora quel Matic ammirato in Premier.

ZALEWSKI 6,5
Trotta e scatta come un tempo, entra un paio di volte in area. Corre e suda, fino alla fine, cerca l’uno contro uno di continuiìo. E’ tornata la forza nelle gambe, lui ha più fiducia in se stesso. Brillante.

EL SHAARAWY 7
Ha qualità e stavolta la mostra dalla metà campo in su, senza faticosi compiti difensivi. Apre e chiude il triangolo che porta la Roma in vantaggio. Poi, tante altre giocate interessanti. Un dodicesimo da trattenere: fa squadra ed è sempre positivo.

DYBALA 7
O segna, o fa assist, stavolta ne mette a segno due, è sempre lì, decisivo, bellino da vedere. Ha sempre un’idea illuminante, anche nella giocata più semplice. La Roma si specchia in questa piccola grande meraviglia. E’ sempre lui l’uomo della differenza. Anche senza il gol.

ABRAHAM 7,5

Avvia il primo gol, segna il secondo con un gioco di prestigio sul povero Caldara. Segna il sesto gol in trasferta, ora si attende il risveglio in casa. Continua a lottare, ma questo lo faceva anche quando era “assente”

BOVE 6
Aggiornamento sul “cane malato”: sta bene, ora è diventato rabbioso.

BELOTTI NG
Cinque minuti più recupero sono pochi per promettersi il futuro.

SOLBAKKEN NG
Mou gli concede i secondi finali. Non sta ancora bene? Aspettiamo.

CAMARA NG
Rieccolo, pure per lui alcuni secondi in campo.

MOURINHO 7
Una partita inizialmente difficile da sbloccare, diventa semplice per le intuizioni di alcuni singoli. Risultato senza storia, prestazione non spettacolare ma molto seria, la squadra corre e il gioco è il palleggio è più lineare. E la Roma è di nuovo lassù, in una posizione più solida per sperare in un posto in Champions.

SOZZA 5
Arbitro all’inglese, cioè non fischia nemmeno quando i falli sono evidenti, vedi Abraham-Hristov. Sull’episodio del fallo da rigore su Zalewski valuta impercettibile il tocco di Ferrer. Manca il rosso a Bourabia


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Gennaio 2023, 09:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA