Spartak Mosca-Napoli 2-1: ko in Russia e il discorso qualificazione si complica

Spartak Mosca-Napoli 2-1: ko in Russia e il discorso qualificazione si complica

Dopo il campionato, il Napoli cade anche in Europa League. Sotto la neve di Mosca lo Spartak, già vincitore all'andata, si impone per 2-1 con la doppietta di Sobolev. Non basta il gol di Elmas nella ripresa. E adesso il discorso primo posto nel girone si complica. 

 

Pronti, via. E al secondo minuto di gioco è subito frittata. Fallo di Lobotka su Promes in area di rigore e penalty immediato per lo Spartak al 2'. Sotto la neve va Sobolev che non sbaglia la rete del vantaggio. Si fa subito in salita la partita degli azzurri. Che al 6' reclamano per un fallo di mani in area russa, il Var non interviene. Moses si rende pericolosissimo al 10', azzurri in evidente difficoltà. Al 14' pericolosa palla in area per gli azzurri ma nessuno ne approfitta. Poi per due volte Elmas si fa neutralizzare il gol da un Selikhov in grande forma. Dopodiché è lo Spartak a rendersi di nuovo pericoloso, con gli azzurri a commettere altri preoccupanti svarioni difensivi. Al 24' Zielinski va al tiro in area ma Selikhov dice incredibilmente ancora di no. E al 28' l'ennesima frittata: Moses crossa pericolosamente in area, Koulibaly si perde Sobolev che raddoppia di testa. Il Napoli a quel punto non riesce più a produrre di nuovo, dimostrando di essere in fase involutiva da qualche tempo. Unico sussulto Lozano di testa alla fine del primo tempo. 

Nella ripresa nessun cambio e Napoli che sembra più propositivo. Al 50' Di Lorenzo va in gol ma la rete è annullata per fuorigioco. Gli azzurri però non demordono e continuano a spingere costantemente. Ci provano Elmas e Koulibaly, la palla non entra. Al 62' lancio di Rui per Mertens ma il tiro è deviato in angolo. Prova pure Lozano ma la palla non vuol saperne di entrare. Ma al 63' assist delizioso di Petagna per Elmas che insacca di testa il 2-1. Partita riaperta. Zielinski ha un'altra grande occasione, sempre su assist di Petagna ma spara alle stelle. Lo stesso fa Di Lorenzo da buona posizione al 68'. Sotto la neve che fiocca ci prova anche Mertens, deviato, con Petagna in funzione assist-man. Al 78' esce Lobotka per Rrahmani. Il finale di gara si accende per un fallo su Rui di Sobolev, amminito. Selikhov si supera ancora su Elmas di testa all'89'. Cinque i minuti di recupero ma non bastano: arriva il ko.

 

Spartak Mosca (4-3-3)

57 Selikhov; 3 Caufriez, 14 Dzhikiya, 2 Gigot, 6 Ayrton; 22 Ignatov, 18 Umyatov, 68 Litvinov; 8 Moses, 7 Sobolev, 24 Promes. 

A disposizione: 32 Rebrov, 91 Markov, 98 Maksimenko, 11 Larsson, 17 Lomovitski, 29 Kutepov, 38 Eschenko, 73 Shitov, 92 Rasskazov, 97 Denisov. All. Vitoria.

Napoli (4-2-3-1)

1 Meret; 22 Di Lorenzo, 5 Juan Jesus, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 68 Lobotka, 20 Zielinski; 11 Lozano, 14 Mertens, 7 Elmas; 37 Petagna. 

A disposizione: 16 Hubert, 25 Ospina, 2 Malcuit, 8 Fabian Ruiz, 13 Rrahmani, 44 Manolas, 70 Ambrosino, 73 Cioffi, 80 Barba. All. Spalletti. 

Arbitro: Turpin (Francia). 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Novembre 2021, 18:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA