Calciatore muore in campo a 30 anni: stroncato da infarto dopo un colpo alla testa

Prima il trauma cranico, poi l'improvviso malore: calcio algerino sotto choc

Calciatore muore in campo a 30 anni: stroncato da infarto dopo un colpo alla testa

Un calciatore di 30 anni, Sofiane Loukar, è morto in campo durante una partita di seconda divisione algerina, che si giocava a Orano tra il team locale e l'Mc Saida. Un decesso che ha sconvolto il calcio algerino, sotto choc per quanto accaduto: secondo i media locali Loukar, capitano dell'Mc Saida, è stato stroncato da un attacco cardiaco pochi minuti dopo un duro scontro di gioco in cui aveva riportato un colpo alla testa.

Il giocatore ha prima riportato un trauma cranico a causa di uno scontro di gioco ed è stato portato a bordo campo: poi è tornato al suo posto ma poco dopo, una decina di minuti più tardi è crollato a terra, sembra per un attacco cardiaco. I soccorsi per rianimarlo sono risultati inutili. La partita è stata subito interrotta, con giocatori e pubblico sconvolti per l'accaduto. 

Il terzo in pochi giorni dopo Croazia e Oman

La morte di Loukar segue di pochi giorni altri due drammi che hanno coinvolto calciatori, avvenuti rispettivamente in Croazia e in Oman. Nel primo caso, la vittima è un 23enne, Marin Cacic, che sabato scorso aveva perso conoscenza in allenamento a causa di problemi cardiaci. Finito in coma, Cacic è morto giovedì scorso, senza riprendere conoscenza, ha fatto sapere il suo club, il Nehaj Senj, della terza divisione croata. Quasi nelle stesse ore, in Oman, un attacco cardiaco ha colpito il 29enne Mukhaled Al-Raqadi, durante il riscaldamento prima della partita tra la sua squadra, il Muscat, e il Suwaiq. Portato in ospedale è deceduto dopo poche ore.


Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Dicembre 2021, 23:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA