Diritti Tv, Sky: mezzo miliardo offerto a Dazn per i diritti della Serie A
di Salvatore Riggio

Diritti Tv, Sky: mezzo miliardo offerto a Dazn per la Serie A

Nuovo capitolo (clamoroso) sui diritti tv del campionato. Sky avrebbe offerto a Dazn mezzo miliardo di euro all’anno per tre anni per ottenere le 7 partite di A che mancano al proprio palinsesto (non in esclusiva). Queste gare transiterebbero sull’app Dazn, che resterebbe su Sky Q. Questi contenuti sarebbero accessibili ai clienti Sky calcio senza ulteriori pagamenti a Dazn. Lo riporta Il Sole 24 Ore. Una mossa a sorpresa. Così facendo la pay Tv cerca di rimanere a pieno titolo nella partita della Serie A. Dazn dovrebbe accettare l’offerta già domani, prima dell’inizio degli Europei (prenderanno il via venerdì 11 giugno con Italia-Turchia all’Olimpico di Roma).

 

Certo, l’obiettivo di Sky è quello di permettere ai propri abbonati di poter seguire tutto il campionato di serie A, come è avvenuto fino a oggi. Ribandendo, tra l’altro, il suo ruolo di soggetto chiave nel mondo del calcio italiano. Sempre secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore questa offerta va a cozzare con la partnership esclusiva tra Dazn e Tim, almeno stando alle parole dell’ad Luigi Gubitosi, che parlava di accordo coperto da clausola di riservatezza e di essere l’unica telco che poteva distribuire gli abbonamenti. In sostanza, l’unico decoder abilitato dovrebbe essere il Timbox di Timvision. E non Sky Q o Vodafone Tv. Però, Vodafone ha un accordo con Dazn fino al giugno 2022. Insomma, una partita a scacchi che ancora non è finita.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Giugno 2021, 22:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA