Il Sassuolo vince il derby emiliano: 3-1
Continua la crisi del Bologna fuori casa
di Vanni Zagnoli

Il Sassuolo vince il derby emiliano: 3-1
Continua la crisi del Bologna fuori casa

Uno dei tanti derby emiliani della serie A è del Sassuolo, sorpassa il Bologna, fermo a 5 punti in 9 gare, e raggiunge la metà classifica. Decide la doppietta di Francesco Caputo.

Il Sassuolo affonda preferibilmente a sinistra, il Bologna risponde con Palacio e con Orsolini, fresco di prima convocazione in nazionale. La curva rossoblù incita all’infinito, è la cosa più bella della serata, mentre la squadra di Miroslav Tanjga controlla e fa girare palla. Il ritmo non sale, Consigli deve precipitarsi in porta per evitare di essere beffato dal retropassaggio di Boga e salva anche sull’angolo successivo. Il possesso palla è petroniano, con il 4-3-1-2 che talvolta diventa 3-4-3, anche in corrispondenza dei movimenti del Sassuolo. Arriva una buona palla a Caputo, il destro è orribile. Al secondo tentativo riesce a coordinarsi e a trovare lo spiraglio, sull’assist in rovesciata di Djuricic, al culmine di un’azione prolungata, con riciclo di stampo rugbystico. 

LEGGI LA CRONACA

LE FORMAZIONI:
SASSUOLO: 
(4-3-3): Consigli; Toljan, Marlon, Romagna, Kyriakopoulos; Locatelli, Magnanelli, Djuricic; Berardi, Caputo, Boga
BOLOGNA:  (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Kreijci, Poli, Medel; Orsolini, Svanberg, Skov Olsen; Palacio

Guarda la classifica

La ripresa parte con il destro di Poli deviato da Consigli, il Bologna è più convinto eppure concede una chance a Locatelli, di testa. A sinistra il greco Kyriakopoulos regge, contro Orsolini, il Sassuolo sta imparando a difendere. “Forza Sinisa, dai Sinisa non mollare”, canta la curva di casa, a metà secondo tempo, all'insegna del fairplay. Traorè ha un’opportunità, respinta, l’ex Sansone spreca un contropiede due contro uno in tandem con Palacio. Un attimo dopo Mbaye si lascia sfuggire Boga, veloce e preciso nel chiudere a rete il raddoppio. 

Non è finita perchè proprio Krejci arriva sul fondo, Consigli respinge e Orsolini tocca da distanza ravvicinata il 2-1. A un quarto d’ora dalla fine, si vede il vero Ciccio Caputo, assolo a sinistra, rientro, Danilo è aggirato, è un gol da nazionale, non avesse 32 anni: è il 5° stagionale. Anche sul nuovo +2 il Bologna segna subito, ancora con Orsolini ma in fuorigioco c’è Palacio. Il finale è senza sbocchi per la formazione orfana di Mihajlovic, i vice non possono essere la stessa cosa. Il trend è negativo e Skorupski deve opporsi al destro in corsa di Defrel, subentrato. Gli 8 ammoniti sono tanti per una partita in realtà corretta. 
Venerdì 8 Novembre 2019, 18:59



© RIPRODUZIONE RISERVATA