Roma-Zorya 4-0, le pagelle: Abraham e Zaniolo, la serata perfetta
di Francesco Balzani

Roma-Zorya 4-0, le pagelle: Abraham e Zaniolo, la serata perfetta

Roma-Zorya, le pagelle del match dell'Olimpico.

 

RUI PATRICIO. 6,5 Due interventi lucidi come la seta nei primi dieci minuti. Poi chiede un ombrello

MANCINI. 6 Basta qualche occhiataccia e un paio di sgomitare in area

SMALLING. 6,5 Lezione difensiva a Kumbulla e una calma apparente che mancava tanto alla difesa romanista. Quanto durerà? (70’ Ibanez 6)

KUMBULLA. 6 In affanno nonostante la mediocrità dello Zorya. Lo salvano i compagni di reparto KARSDORP. 6 Dosaggio perfetto in una sera in cui avrebbe volentieri infilato le pantofole. Mantiene le energie limitando i giri

VERETOUT. 6 Sbaglia un rigore, è vero. Ma è diligente davanti alla difesa e nell’unico Coast to Coast regala il gol a Zaniolo

MKHITARYAN. 7,5 Calcio totale. Da centrocampista vive una nuova giovinezza e non sbaglia una mossa (80’ Missori sv: auguri)

EL SHAARAWY 7 Gioca su 80 metri di campo, e lo fa incantando per sacrificio e lucidità in area nemica. Il Faraone non ha mai deluso. (70’ Zalewski 6)

CARLES PEREZ. 7,5 Caos positivo dal quale nascono idee improvvise e muoiono punti di riferimento per gli avversari. Segna un gol e si guadagna il rigore.

ZANIOLO. 8 Viva la libertà. Nicolò si ritrova al centro e strappa bene i bordi. Fornendo assist, segnando gol e dominando il campo in modo quasi arrogante. Come non accadeva da tempo (70’ Shomurodov 6: sfiora la cinquina)

ABRAHAM. 7 Apre sentieri inattesi per i compagni e sotto porta alterna magie e brutti errori. La rovesciata appartiene alla prima classe (76’ Mayoral sv)

MOURINHO. 7 Riceve risposte confortanti e scopre nuovi sentieri da seguire. La sua Roma ha enormi qualità, ora è il momento di metterle in mostra contro avversari di maggior livello


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Novembre 2021, 22:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA