Roma-Milan, le pagelle giallorosse. Spinazzola guerriero solitario (6,5), Veretout si riprende con un eurogol (6,5), Fazio pachidermico (4,5)
di Francesco Balzani

Roma-Milan, le pagelle giallorosse. Spinazzola guerriero solitario (6,5), Veretout si riprende con un eurogol (6,5), Fazio pachidermico (4,5)

PAU LOPEZ 5,5

Con le mani evita un passivo pesante e dice no a chiunque si avvicini, ma coi piedi provoca il gol di Rebic e per poco non fa godere di tacco Ibra

MANCINI 5,5

Un’ora da nervi saldi, poi si fa aggirare da Rebic che lo punisce con ferocia

CRISTANTE 5,5
Avvio choc che lo vede quasi mortificato. Si riprende con un paio di diagonali ma lo scontrino recita passivo

FAZIO 4,5
Pachidermico nei movimenti e pasticcione sul rigore su Calabria. Arrugginito da tempo soprattutto se viene schierato laterale dei tre (17’st Bruno Peres 6: coraggioso)

KARSDORP 4,5

Una serata in smart working. Chiede scusa a più riprese sulla fascia dove Rebic lo fa diventare rosso. Di stanchezza e vergogna.. 

VILLAR 5

Regia amatoriale per un film da prima visione. Perde palloni pesanti e perde lo scontro con Tonali  (25’st El Shaarawy 6: il grande ex mette pepe, ma il piatto è bocciato al pass)

VERETOUT 6,5

Due strappi e poco più in un primo tempo di errori e fiato corto. Poi arriva l’eurogol che prova a rimettere la Roma sul sentiero di guerra (34’st Diawara ng)

SPINAZZOLA 6,5

Prova a suonare la carica anche nei momenti bui e serve il pallone del pareggio a Veretout. Guerriero solitario

PELLEGRINI 5

In tempesta si vedono i capitani. Lorenzo stasera ha sofferto i fulmini rossoneri finendo spesso a soffrire le pene dell’inferno. Tomori e Tonali gli negano la gioia del gol. 

MKHITARYAN 6

Pressato e spesso affondato nei vani tentativi di aumentare il livello di dribbling. Nel finale sfiora l’incrocio e forse si guadagna un rigore che Guida non decide di andare a vedere

MAYORAL 5

Guida l’attacco alla Champions ma in certe gare dimostra di non avere l’età giusta per la patente. Zero pericoli e un impaccio a due metri da Donnarumma (34’st Pedro 5,5: cicca un gran pallone nel finale)

FONSECA 5

Laurea rimandata e quarto posto perso. Nei big match la sua Roma sparisce e alimenta dubbi e nuove paure. Le assenze e l’arbitraggio non aiutano ma presentare Fazio esterno nei tre è mossa inconcepibile


Ultimo aggiornamento: Lunedì 1 Marzo 2021, 08:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA