Roma, Fonseca: «Affrontiamo l'Inter con coraggio, Dzeko gioca»

di Gianluca Lengua
Paulo Fonseca è lucido, non ha timore e ha affrontato la conferenza stampa pre-Inter con la giusta freddezza. Il tecnico è riuscito a trasmettere all’ambiente sicurezza in vista del match contro i primi i classifica: «Queste sono le partite che vogliamo giocare. È una grande opportunità per la nostra squadra di dimostrare che siamo in un buon momento. È vero che giochiamo con la miglior squadra italiana in un grande stadio e con molti tifosi, ma per me non è speciale». Poi ha sciolto le riserve su Dzeko: «Si è allenato con noi, non lo ha fatto gli altri giorni. È pronto per giocare».
 
Dzeko. «Si è allenato con noi, non lo ha fatto gli altri giorni. È pronto per giocare. Oggi non voglio parlare della formazione». 
 

L’Inter. «Conte è un grandissimo allenatore. L’Inter è in un grande momento, ha un’idea di gioco molto elaborata. Sono sicuro che sarà una partita difficile».
 
Kluivert o Mkhitaryan
. «Chi deve giocare domani? Sono entrambi in buona condizione fisica, sono pronti per giocare. Kluivert ha fatto gli esami e sono negativi, non ha nessun problema ma ha fastidio e non giocherà».
 
Santon. «Sta giocando molto bene, ha fatto due partite molto buone. Può giocare tre partite consecutive, ma in quella posizione abbiamo Santon, Spinazzola e Florenzi. Uno giocherà».
 
La difesa a tre dell’Inter. «Le difficoltà sono molte. L’Inter è molto forte in tutte le fasi di gioco, hanno una dinamica interessate. Noi abbiamo giocato molte volte contro squadre che hanno tre difensori centrali, non è quindi una cosa nuova».
 
La vetta della classifica. «L’unica possibilità che vedo è giocare domani con una squadra molto forte. Per me la cosa più importante sarà la nostra partita, non voglio sapere cosa succederà in altri match».
 
La consacrazione a San Siro. «Questo è il tipo di partite che vogliamo giocare. È una grande opportunità per la nostra squadra di dimostrare che siamo in un buon momento. È vero che giochiamo con la miglior squadra italiana in un grande stadio e con molti tifosi, ma per me non è speciale».
 
Conte. «Non mi sento di ringraziarlo per aver rifiutato la Roma. Non voglio parlare del passato, per me è un onore se hanno parlato con Conte e oggi ci sono io come allenatore». 
 
Come ha preparato la partita. «Si deve giocare con coraggio, l’abbiamo preparata con grande attenzione e con rigore difensivo. Abbiamo preparato molte situazioni che pensiamo possano fermare il gioco dell’Inter».
 
Il titolo del Corriere dello Sport sul “Black Friday”. «Non sono parole molto felici. Dobbiamo pensare che quando parliamo di razzismo bisogna fare attenzione, ma sono sicuro che l’intenzione non era di parlare in malomodo di questa situazione del razzismo».
 
I tifosi. «Sono fantastici, in ogni partita vengono con la squadra. Mi piace molto il loro sostegno».
 
Under. «Deve migliorare, è vero che non ha fatto una buona partita contro il Verona. È stato infortunato, sta ritornando e deve migliorare tatticamente e sotto l’aspetto difensivo».
Giovedì 5 Dicembre 2019, 14:07



© RIPRODUZIONE RISERVATA