Mourinho, il barbiere di Siviglia anti-Betis: il portoghese a caccia del record di vittorie in Europa

Mourinho, il barbiere di Siviglia anti-Betis: il portoghese a caccia del record di vittorie in Europa

di Francesco Balzani

Dici Siviglia e pensi soprattutto a due elementi: la famosa opera di Rossini (il Barbiere di Siviglia appunto) e il Flamenco. Alla Roma invece ricorda (tristemente) Monchi e un ottavo di finale fallito nell'anno del Covid.
Ma a Mourinho interessa poco. Lo Special One, infatti, si tramuta in Figaro e nel doppio impegno che vede la sua creatura affrontare il Real Betis del nemico Pellegrini in 7 giorni sarà chiamato al primo, vero turnover stagionale e a raggiungere un record personale di tutto rispetto. Con i 3 punti, infatti, Mou diventerebbe l'allenatore con più vittorie in Europa dell'intera storia del calcio. Il portoghese è a quota 106, le stesse di Sir Alex Ferguson e Carlo Ancelotti. Più staccati Guardiola (95) ed Emery (84).

Lo sa bene Mourinho che contro il Betis è intenzionato a schierare la migliore formazione possibile vista anche l'importanza per la classifica del girone. Se qualcuno riposerà, lo farà domenica con il Lecce. Quattro giorni prima del ritorno a Siviglia, otto prima della trasferta di Genova con la Samp. Un tour de force di 11 gare in 37 giorni che impone cambi.
Domani, ad esempio, riposerà Pellegrini alle prese con una sofferenza muscolare. Ci saranno, invece, Dybala e Zaniolo alle spalle di Abraham mentre a sinistra Zalewski potrebbe prendere momentaneamente il posto di Spinazzola. Ma in questa settimana di fuoco ci sarà spazio anche per Belotti, Camara, El Shaarawy e Kumbulla. Questi ultimi due appena rientrati dagli infortuni. Fatta eccezione per Wijnaldum e Karsdorp Mou avrà quindi tutta la rosa a disposizione.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Ottobre 2022, 08:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA