Di Francesco si è perso per strada
di Romolo Buffoni

Di Francesco si è perso per strada

- "Tornate indietro quando potete!". Il navigatore giallorosso lo urla ormai a tutto volume. Di Francesco si è perso. Probabilmente non ha capito bene le indicazioni stradali che gli ha dato Monchi, colpa della lingua...
- Il tecnico oggi è riuscito nell'impresa di complicare, alla fine irrimediabilmente, quella che era diventata la più facile delle partite: 2 a zero nel primo tempo, coi bei gol di El Shaarawy e di un Cristante in crescita; avversario rassegnato e preoccupato solo di non collezionare un'altra figuraccia in trasferta stile Firenze (6-1 per i viola).
- Di Francesco, invece di "accontentarsi" dei tre punti che stavano docilmente per finire nella mezza vuota cassaforte giallorossa, si è rimesso in cammino a cercare una strada che lo portasse a Madrid, mercoledì.
- Allora ha abbandonato il 4-3-3, non scintillante d'accordo ma finalmente redditizio, ha fatto entrare De Rossi piazzandolo accanto a Nzonzi rispolverando il 4-2-3-1. Poi sono entrati anche Karsdorp per Florenzi e, troppo tardi, Kluivert per un esausto Under. Cambi di modulo e di uomini fatali: la Roma si è smarrita è andata in confusione e infine si è piantata. Il Chievo così ha subito la seconda grazia della settimana. Dopo il risibile -3 del Tribunale Figc a "punire" le gravissime plusvalenze gonfiate dal club veronese con il Cesena, è arrivato il punto piovuto dal cielo estivo dell'Olimpico. Clamoroso il 2-2 regalato a Stepinski da Kolarov e Nzonzi.
- E la festa poteva essere anche maggiore per il club di Campedelli se Olsen al 95' non avesse deviato oltre la traversa il tiro di Giaccherini destinato all'incrocio per un 2-3 che sarebbe stato storico.
- "Più avanti, fate un'inversione a U", suggerisce ormai scarico il navigatore. Al volante ci sarà ovviamente ancora Di Francesco. Speriamo abbia la lucidità necessaria per non farla, l'inversione, sulla trafficatissima Gran Via di Madrid: rischierebbe un tragico incidente.
Ultimo aggiornamento: 16:47


© RIPRODUZIONE RISERVATA