Champions, la pazza idea di Razzi: «Roma-Bayern finale alternativa, giochiamola in Corea del Nord»

Champions, la pazza idea di Razzi: «Roma-Bayern finale alternativa, giochiamola in Corea del Nord»

A qualcuno l'idea piacerà, ad altri meno, ma non si può dire che l'ex senatore Antonio Razzi, non ricandidato alle ultime elezioni, non abbia il dono dell'originalità. L'ex senatore dell'Italia dei Valori, eletto nel 2008 con Antonio Di Pietro ma poi passato con Forza Italia e Berlusconi - che lo hanno poi candidato nel 2013, confermandolo in Parlamento - ha sfruttato l'onda della delusione a Roma per l'eliminazione dei giallorossi dalla Champions League per lanciare la sua provocazione: una finale 'alternativa' di Champions League, anziché quella in programma a Kiev tra Liverpool e Real Madrid.

La Roma eliminata dalla Champions, tutte le prese in giro social

Il modo in cui i reds e le merengues hanno passato il turno infatti, con qualche decisione arbitrale dubbia, hano lasciato l'amaro in bocca ai tifosi di Roma e Bayern: per Razzi, in un'intervista a Radio Cusano Campus, la soluzione sarebbe una finalissima parallela proprio tra le due eliminate, da giocare in Corea del Nord, data la sua proverbiale amicizia col presidente nordcoreano Kim.

«La Roma è stata derubata e una finale contro il Bayern a Pyongyang nello stadio più grande del mondo sarebbe fantastica - ha detto Razzi - Lo sport porta pace. L'idea sarà apprezzata da Kim Jong Un e da tutto il mondo, bisogna avere il pugno duro e dire basta alle ingiustizie».
 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 7 Maggio 2018, 17:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA