Ranieri: «Mourinho grande motivatore, il ko nel derby ci può stare»

Ranieri: «Mourinho grande motivatore, il ko nel derby ci può stare»

Il ritorno in Premier League al Watford e l'amore per la Roma. Mourinho e il derby contro la Lazio. Il campionato di Serie A in generale e la Nazionale italiana di Roberto Mancini. Sono tanti gli argomenti che Claudio Ranieri ha toccato a "Radio anch'io Sport", su Rai Radio 1. «Mourinho è un grande allenatore e motivatore, lo vedo bene e gli auguro ogni bene. E poi ci sarà una stracittadina con un signor tecnico che si chiama Sarri, ci sarà una bella competizione tra le due squadre», ha iniziato l'allenatore romano. «Il ko nel derby? Può succedere», ha proseguito sulla questione.  

 

Ranieri: «Mourinho grande motivatore, il ko nel derby ci può stare»

Ranieri ha parlato poi del campionato e della situazione legata alla Juventus: «Una rimonta? Allegri può fare tutto, ci sono dei cicli e la Juventus avrà bisogno di alcuni ritocchi, magari nel prossimo mercato o forse dopo, ma sono convinto che la Juve sarà protagonista del campionato», ha detto ancora Ranieri, che poi ha parlato anche del Napoli. «Hanno iniziato bene e credo che possa continuare così, ci sono ottimi giocatori, un grande allenatore, e un ambiente con grandi tifosi. È importante l'entusiasmo e che magari alla prima disavventura non ci si abbatta, ma credo che Spalletti sia molto bravo a motivare i suoi giocatori». 

Il tecnico di Testaccio ha concluso parlando di Nazionale e del terzo posto in Nations League: «Da questa competizione arrivano conferme per l'Italia, è stato importante dopo la Spagna dimostrare che la Nazionale c'è, che il progetto c'è, per questo è stata una grande vittoria quella contro il Belgio», ha spiegato il nuovo tecnico del Watford. L'exploit agli Europei «si spiega con le idee dell'allenatore e con quello che ha inserito nella testa dei ragazzi: ci ha sempre creduto, ha sviluppato un gran bel gioco, una grande unità che è servita nei momenti in cui hanno sofferto. Mancini ha trasmesso quella mentalità vincente che è importante in ogni squadra», ha concluso.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Ottobre 2021, 13:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA