Rai Sport, il palinsesto della nuova stagione: il Mondiale e il sogno... Totti

Rai Sport, il palinsesto della nuova stagione: il Mondiale e il sogno... Totti

di Luca Uccello

«L’Italia ci mancherà ma il pallone non si ferma, le grandi sfide nemmeno. E Rai Sport non poteva mancare in Qatar». Alessandra De Stefano, la prima donna alla direzione della testata giornalistica Rai Sport presenta l’offerta sportiva per l’autunno-inverno 2022. Tutta concentrata sulla Coppa del mondo di calcio, la prima a giocarsi in inverno dal 22 novembre al 18 dicembre. 

Non ci sarà l’Italia, purtroppo, ma per gli appassionati di calcio sarà un periodo davvero intenso, con quattro partite al giorno nella prima fase, che terminerà venerdì 2 dicembre, due al giorno per ottavi e quarti di finale, tra il 3 e il 12 dicembre, prima della “volata” con le due semifinali e la finale del 18 dicembre alle 15.40, ora italiana. La Rai, che detiene i diritti del Mondiale in esclusiva free- to-air per tutte le piattaforme, offrirà ai propri abbonati la copertura totale: tutte le partite saranno trasmesse in diretta, tra Rai 1, Rai 2 e Rai Sport + HD, con la rete ammiraglia che ospiterà tutte le  gare ad eliminazione diretta. «Trentaquattro di queste partite verranno trasmesse da Rai 1, venti in prima serata. Le altre su Rai 2 e Rai Sport».


«Ci saremo con uno sforzo produzione notevole con le partite, con lo studio pre e post gara, con programmi di approfondimento.. Saremo presenti con telecronisti, inviati e talent riconosciuti». Qualche nome? Lele Adani, Antonio Di Gennaro. «Ma ce ne saranno altri, stiamo lavorando da mesi per prepararci a questo Mondiale».

Il sogno del direttore De Stefano? «Francesco Totti. Se volesse commentare con noi le partite del Mondiale ne sarei felicissima».

Ma c’è un altro sogno per il direttore di Rai Sport. Avere nella trasmissione di approfondimento post partita Roberto Mancini «o magari qualche giocatore della nostra Nazionale». Niente è impossibile. Con il presidente della Figc, Gabriele Gravina se ne parlerà in maniera costruttiva e avere la partecipazione degli azzurri non è del tutto impossibile. 

«Un Mondiale di calcio che non si limiterà alla partita. Ci sarà il racconto di storie di campioni e di emozioni che si intrecciano nei quaranta giorni della competizione. Rai Sport le racconterà, nei giorni del Mondiale, nelle rubriche che accompagneranno la programmazione dedicata».

Restando sul calcio la testata sportiva della Rai si prepara a un’annata di rilancio, di novità. Alla conduzione della Domenica Sportiva ci sarà Alberto Rimedio. Al suo fianco la novità si chiama Lia Capizzi che sarà un’opinionista fissa. Marco Lollobrigida sarà il padrone di casa di Novantesimo minuto con l’arrivo anche di Marco Tardelli. Sempre di domenica, ma su Rai 2, la nuova versione di Dribbling condotta da Paola Ferrari. Il venerdì sera sarà invece la volta di Jacopo Volpi a presentare il weekend di sport, di calcio… 

Tornando a settembre, sarà anche il mese della Coppa Davis: dal 14 al 18 Bologna ospiterà la fase a gruppi, con gli azzurri di capitan Volandri che debutteranno con la Croazia, prima di affrontare Argentina e Svezia. In palio ci sono due posti per la fase finale, in programma a Malaga tra il 21 e il 27 novembre: tutti i match degli azzurri andranno in onda in diretta su Rai 2. «Spero di poter convincere Adriano Panatta a commentare questo evento che la Rai è riuscita a riprendere. Per noi è molto importante e non sarà l’unico»

Il tennis, poi, continuerà ad essere protagonista del palinsesto Rai, con le ATP Finals di Torino (in esclusiva free-to-air fino al 2025) nella settimana tra il 13 e il 20 novembre: anche il torneo di fine stagione, che mette di fronte i migliori otto giocatori del mondo in singolare e le migliori otto coppie del doppio sarà trasmesso in diretta su Rai 2. 

La parte conclusiva dell’anno, infine, tra il 29 ottobre e il 29 dicembre, vedrà come sempre l’ingresso in scena, e sui teleschermi, della Coppa del Mondo di sci alpino: dall’esordio di Zermatt, con la discesa libera maschile, al Super G di Bormio, saranno due mesi ad altissimo tasso di velocità e adrenalina, su Rai 2. 


Quello di calcio, tuttavia, sarà solo l’ultimo “Mondiale”, in ordine di tempo, per i telespettatori Rai: dal 18 al 25 settembre, infatti, in Australia, a Wollongong, andrà in scena la rassegna iridata 2022 di ciclismo su strada, con tutte le gare per le medaglie in onda in diretta su Rai 2, che ospiterà poi, ad ottobre, anche Tre Valli Varesine e Giro di Lombardia, le gare che, tradizionalmente, chiudono la stagione del ciclismo all’aperto. 

Tra l’uno e l’altro, spazio per il volley e per il rugby. Dal 26 agosto all’11 settembre, in Polonia e Svezia, si giocheranno i Mondiali 2022 di pallavolo maschile, originariamente previsti in Russia, men- tre dal 23 settembre al 15 ottobre, in Olanda, tra Apeldoorn, Arnhem e Rotterdam, andranno in scena quelli femminili. Azzurre ed azzurri si presenteranno, in entrambe le rassegne iridate, con il titolo europeo al collo, e quindi con i favori del pronostico: la Rai offrirà al pubblico italiano tutte le partite, in un’alternanza tra Rai Sport + HD e Rai 2, dove “abitano” ormai da anni le selezionali nazionali del volley. Tra il 9 ottobre e il 12 novembre, invece, le azzurre del rugby saranno impegnate in Nuova Zelanda nella Coppa del Mondo 2022, che la Rai distribuirà tra Rai Sport + Hd e Rai 2, per le partite dell’Italia e per quarti, semifinali e finale.


Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Giugno 2022, 17:06

© RIPRODUZIONE RISERVATA