Ronaldo non basta, la Germania si rialza: 4-2 al Portogallo. Gosens è una furia: gol e assist

La Germania si rialza: 4-2 al Portogallo di Ronaldo con show di Gosens

La Germania batte un colpo. E che colpo. Dopo aver perso la partita inaugurale contro la Francia (1-0) la nazionale di Joachim Löw trova tre punti importantissimi per la corsa agli ottavi di finale grazie al 4-2 sul Portogallo. I tedeschi giocano, si divertono e mostrano la migliore versione di sé con un Robin Gosens che strappa la standing ovation. Eppure ad andare in vantaggio dopo 15' di dominio Germania erano stati i lusitani. In contropiede Jota serve Cristiano Ronaldo che a porta vuota deve solo segnare e far salire il conto dei suoi record. Diciannove i gol tra Mondiali ed Europei con la nazionale, come lui solo Klose. Resta di fatto l'unica nota positiva del Portogallo. Che poi crolla: nel primo tempo con i due autogol di Ruben Dias e Guerreiro (e le azioni partono sempre dal piede di Gosens), nella ripresa con tris e poker in pochi minuti di Havertz (assist dell'atalantino) e dello stesso Gosens. Inutile la rete di Diogo Jota che serve solo a rendere meno amaro il punteggio. La Germania sale a 3 punti proprio come il Portogallo e avrà il vantaggio di affrontare nell'ultima giornata l'Ungheria. Ronaldo (furioso durante la partita con i suoi) resta a 3 ma si giocherà un posto agli ottavi nell'ultimo turno contro la Francia.

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Giugno 2021, 19:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA