Porto-Juve, le pagelle: Pjaca brilla, ma è la vittoria di Allegri

Porto-Juve, le pagelle: Pjaca brilla, ma è la vittoria di Allegri

di Marco Zorzo

Porto-Juventus 0-2, le pagelle dei bianconeri: è la vittoria di Allegri e del coraggio di prendere decisioni difficili (lasciare in tribuna Bonucci) e di motivare i più giovani (ieri Morata e Dybala, oggi Pjaca).

BUFFON NG Spettatore non pagante al Do Dragao.
LICHTSTEINER 6,5 Riecco il pendolino svizzero padroneggiare sulla corsia di destra (28’ st Dani Alves 7: entra e realizza il gol che ammazza il Porto).
BARZAGLI 6,5 Highlander attento e preciso nelle chiusure.
CHIELLINI 6 Qualche sbavatura di troppo per il guerriero a tutto campo.
ALEX SANDRO 6,5 L’ex mette in mezzo palloni niente male. Compreso quello del 2-0 firmato Dani Alves. Ma c’è pure in difesa, eccome se c’è.
KHEDIRA 6,5 Solita sostanza, lì in mezzo, meno preciso quando deve concludere. Sfiora il tris, imbeccato da Pjaca, nel finale.
PJANIC 6 Un pochino in ombra, ma pure lui prezioso.
CUADRADO 5,5 Alterna cose discrete a giocate incomprensibili, quindi Allegri lo toglie dalla scena a metà ripresa (22’ st Pjaca 7: il suo gol, il primo in bianconero, spacca la partita).
DYBALA 6,5 Il più attivo, lì davanti. Sfigato prima del riposo: Casillas battuto, ma pallone sul palo (41’ st Marchisio ng).
MANDZUKIC 6 Il meno appariscente dei fantastici 4. Serata poco fortunata.
HIGUAIN 6,5 Si danna l’anima ma non inquadra mai la porta. Pipita generoso.
ALLEGRI 7,5 Azzecca i cambi come un chiaroveggente navigato. Senza dimenticare che lascia fuori uno come Bonucci. I quarti sono in... Porto.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Febbraio 2017, 08:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA