Portanova condannato per stupro, il Genoa lo convoca ma lo lascia in tribuna. Gilardino: «Con noi mangia e basta»

Il Genoa non sembra volerlo escludere dalla rosa per scongiurare cause, in caso di assoluzione in appello, e sui social le polemiche dei tifosi genoani si fanno sempre più forti

Portanova condannato per stupro, il Genoa lo convoca ma lo lascia in tribuna. Gilardino: «Con noi mangia e basta»

Dopo la condanna in tribunale, Manolo Portanova fa i conti anche con il Genoa. Il centrocampista, martedì 6 dicembre, è stato condannato a 6 anni di carcere per stupro di gruppo. E adesso è ricomparso nella tribuna di Marassi, come spettatore della partita dei suoi compagni di squadra, marcato stretto da una sentenza di primo grado che sicuramente affolla la sua testa di pensieri. 

Manolo Portanova, l'ex Juve condannato a 6 anni per stupro di gruppo. Lui nega: «Sono innocente»

La reazione di Gilardino

Manolo Portanova è stato condannato per violenza sessuale di gruppo ai danni di una studentessa. E in attesa di scoprire se procederà al ricorso in appello, il calciatore è stato comunque convocato in gruppo dal suo nuovo allenatore: Alberto Gilardino. Il campione del mondo 2006 ha deciso di convocarlo per poi spedirlo in tribuna nella gara casalinga vinta per 2 a 0 con il Sudtirol e, a fine gara, ha commentato lapidario: «Portanova? Io mi occupo dell’aspetto tecnico e Manolo in questi giorni non si è allenato. Ho voluto portarlo nel gruppo, a pranzo e a cena: è stato con noi e basta». Gilardino è il nuovo allenatore del Genoa, dopo l'esonero di Blessin, il club ha deciso di promuoverlo alla prima squadra dopo l'ottimo lavoro svolto con la Primavera. 

La decisione del club

Mentre sui social network scoppia la polemica, il Genoa ha preso la sua posizione sul caso Portanova. Molti tifosi, infatti, hanno accusato il loro club di non essere coerente. Fino a qualche giorno fa tutte le squadre di calcio (Genoa compreso) hanno sensibilizzato con la violenza sulle donne e, adesso, con una condanna che pesa su un loro tesserato non viene presa una posizione dura e netta. Questa la tematica del caos scoppiato sui social nelle pagine frequentate dai tifosi genoani, dopo la decisone presa dalla squadra. Portanova, che è un libero cittadino, non verrà escluso dalla rosa del Genoa, anche se è improbabile che venga utilizzato sul campo. Tutto per scongiurare cause nel caso, poi, Manolo Portanova sia assolto in appello. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Dicembre 2022, 19:19

© RIPRODUZIONE RISERVATA