Pagelle Juve. Chiesa, l'ombre del partido. E Kulusevski dei giorni migliori


di Timothy Ormezzano

Atalanta-Juventus 1-2: i voti dei bianconeri

BUFFON 6 Un’uscita bassa su Zapata, una parata su Palomino. Non può nulla sulla staffilata di Malinovkyi. Aggiunge un record ai suoi record: sesta Coppa Italia, eguagliato Mancini.
CUADRADO 6,5 Sbaglia qualche tocco semplice. Ma sradica dai piedi di Gosens il pallone dell’1-0 e propone gioco come un regista decentrato.
DE LIGT 6 Il suo duello con Zapata, che all’inizio lo fa a fette, sembra lo spot dei Ringo Boys. Salvifico su un colpo ravvicinato di Romero.
CHIELLINI 6,5 Fa a sportellate, mettendoci il solito carico di agonismo, finché un’ammonizione non lo limita.
DANILO 6 Gioca più con lo scudo che con la lancia. Bada a difendere, senza offendere.
MCKENNIE 6 Patisce Gosens, cliente assai noioso. Strappa la sufficienza con l’assist per la rete di Kulusevski.

BENTANCUR 5,5 Freuler viaggia al doppio dei suoi giri. Conferma le difficoltà palesate in questa stagione.
RABIOT 5 Rischia il rigore tamponando in area Pessina. Perde il pallone del pareggio atalantino.
CHIESA 7,5 Il palo colpito è un mix di sfortuna e imprecisione. Con la prima fiammata “alla Chiesa” segna il gol che vale il trofeo (29’ st Dybala 5,5: Molle e quasi invisibile).
KULUSEVSKI 8 Letale con il solito sinistro a giro, la specialità della casa, dalla zolla prediletta. Gol dell’ex, doppietta sfiorata e assist col contagiri per il 2-1 di Chiesa (38’ st Bonucci ng).
CRISTIANO RONALDO 6 Nel primo tempo cincischia, trotterella, non attacca mai l’area. Nella ripresa cresce come tutta la Juve e sfata il suo tabù con la Coppa Italia.
 PIRLO 6,5 Azzecca la scelta di Kulusevski, el hombre del partido. Mette il secondo trofeo in bacheca e un paio di bulloni alla sua traballante panchina.
 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Giugno 2021, 14:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA