Milan-Ibra verso la fumata bianca: un altro anno insieme e opzione sul 2021-22
di Luca Uccello

Milan-Ibra verso la fumata bianca: un altro anno insieme e opzione sul 2021-22

Da un addio quasi certo al rinnovo di contratto con il suo Milan. Zlatan Ibrahimovic è pronto a dire di nuovo sì al Diavolo. Un contratto di una stagione con opzione anche per il 2021-22 a quattro milioni di euro più bonus. Tra i premi quello per lo scudetto, quella per la qualificazione alla prossima Champions League, quello per la vittoria anche della Coppa Italia. C’è tutto nella proposta di Casa Milan che presenterà a Mino Raiola. Un contratto che verrà firmato. Oggi potrebbe essere la giornata del grande annuncio che comunque non tarderà ad arriverà. 
Poi toccherà a Gigio Donnarumma che come Ibra vuole restare al Milan. Lui ci resterà alle stesse cifre, per 6 milioni netti a stagione con l’inserimento, anche in questo caso, di ricchi bonus in caso di successi rossoneri che Ivan Gazidis si augura prima di tutti. Non ci sarà invece il rinnovo di Jack Bonaventura. Nessun ripensamento da parte del club rossonero che non vuole cedere alla proposta di rinnovo presentata tempo fa da Raiola. Per lui il futuro potrebbe essere a Roma come a Torino, non all’estero. 
Tra i tanti appuntamenti che Paolo Maldini e Frederik Massara hanno in agenda c’è pure quello con l’agente di Hakan Calhanoglu. Accordo praticamente concluso con un ingaggio più alto e l’inserimento di una clausola rescissoria che permetterà al giocatore di liberarsi a una cifra vicino ai 30 milioni di euro, su cui si sta ancora trattando.
Intanto ci sono stati nuovi contatti con gli intermediari di Aleksey Miranchuk della Lokomotiv Mosca. I dirigenti rossoneri con l’entourage del giocatore prima, per capire la disponibilità del giocatore, e con quelli con il club russo poi per conoscere le richieste. Da Mosca la richiesta è stata alta, ragione per cui Maldini ha provato a inserire nella trattativa Laxalt. Dopo il rifiuto del Lokomotiv i rossoneri hanno intenzione di inserire il cartellino di Ricardo Rodriguez nell’operazione per abbassare le richieste del club russo, che ha giocato da titolarissimo la seconda parte di questa stagione in prestito al PSV.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 31 Luglio 2020, 07:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA