Parolo: «Icardi grande attaccante, ma sappiamo come far male all'Inter»
di Valerio Cassetta

Parolo: «Icardi grande attaccante, ma sappiamo come far male all'Inter»

«Siamo riusciti a riportare entusiasmo in un periodo in cui sembravamo un po' in difficoltà. Siamo stati capaci di una reazione di squadra, di gruppo». E’ soddisfatto Marco Parolo, ospite d’onore dell’Istituto Rota di Roma nell’ambito dell’iniziativa “Dalla scuola allo stadio il modo giusto di sostenere lo sport”. Il centrocampista della Lazio è convinto che «ora la squadra debba portare con sé questo entusiasmo, perché giornate così alimentano, fino alla fine della stagione». Insomma, l’imperativo è «continuare questa striscia perché stiamo facendo un bel percorso». L’obiettivo resta il quarto posto e «la Lazio andrà in Champions League, se farà un grandissimo aprile».

PERCORSO 
Parolo sa bene che «ci saranno partite fondamentali e si giocherà ogni tre giorni», ma la volontà è «presentarsi a maggio con tutte le carte necessarie per fare un ottimo finale di stagione». L’ex Parma è già proiettato alla gara con l’Inter, in programma il 31 marzo a San Siro: «Il recupero di Icardi? E' un grande attaccante, ma anche noi abbiamo dimostrato di sapere come far male all’Inter. Stiamo già preparando la partita, siamo convinti di poter rosicchiare qualche punto». Nelle ultime gare Parolo non è stato schierato dall'inizio per far spazio al modulo fantasia con Luis Alberto mezzala. Una scelta che non lo preoccupa, anzi: «Fa parte del nostro mestiere - dice Marco -. Significa sapere cosa si può dare alla squadra, sapere il proprio ruolo nel gruppo ed essere in grado di gestirlo. Si può partire dall'inizio oppure no. Se tutti ragioniamo così, la squadra può solamente crescere». Il gruppo prima di tutto.

ALLENAMENTO
Intanto, la squadra si è allenata nel pomeriggio a Formello. Patric e Correa sono tornati in gruppo, mentre Luis Alberto e Berisha hanno svolto un lavoro differenziato. Simone Inzaghi ha già messo nel mirino la sfida con l’Inter. Le prove tattiche inizieranno solo la prossima settimana, quando torneranno Bastos, Immobile, Badelj, Milinkovic, Marusic e Pedro Neto dalle rispettive nazionali.
Ultimo aggiornamento: 22:11


© RIPRODUZIONE RISERVATA