Parma-Roma, Kalinic è vivo anche se non fa gol. Allo Stadium l'occasione da dentro o fuori
di Alessandro Angeloni

Parma-Roma, Kalinic è vivo anche se non fa gol. Allo Stadium l'occasione da dentro o fuori

Il povero Kalinic, piano piano, guadagna posizioni. Non segna, e va bene. Ma è vivo. E questo vuol dire che prima o poi, segnerà. La Roma sta cercando in tutte le maniere di recuperare Nikola, perché non ha intenzione di spendere per reperire un vice Dkezo in questo mercato di gennaio, ma vuole prenderlo con calma in quello estivo. Ecco perché Petrachi gli dà coraggio, gli manifesta fiducia in ogni occasione; Fonseca lo ha fatto giocare a Parma, del resto era indispensabile vista l’assenza di Dzeko e lui ha reagito bene. Nikola avrà un’altra occasione allo Stadium, nei quarti di finale di Coppa Italia. Lì può cambiare la storia, perché Edin avrà un altro turno di stop da scontare nel Trofeo Nazionale. Un anno di astinenza è tanto, ma la resurrezione si conquista giorno dopo giorno, minuto dopo minuto. Kalinic a Parma è stato bravo nella sponda per Pellegrini-gol, ha combattuto, è vivo insomma. E da vivi è un’altra storia. 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Gennaio 2020, 00:14



© RIPRODUZIONE RISERVATA