Le pagelle di Udinese-Napoli 0-4: Rrahmani-Koulibaly decisivi anche in attacco. Fabian geometra perfetto
di Daniele Petroselli

Le pagelle di Udinese-Napoli 0-4: Rrahmani-Koulibaly decisivi anche in attacco. Fabian geometra perfetto

Le pagelle di Udinese-Napoli 0-4 - Alla Dacia Arena di Udine finisce 4-0 per il Napoli contro l'Udinese il posticipo della quarta giornata di Serie A 2021. Gli uomini di Spalletti chiudono la pratica già nella prima frazione con le reti di Osimhen (24') e Rrahmani (35'), con Fabian Ruiz che sfiora anche il tris colpendo un palo. Nella ripresa al 52' il tris di Koulibaly, con Lozano che all'84 mette la firma su una vittoria dei partenopei davvero convincente.

 

PAGELLE UDINESE

Silvestri 5.5: decisivo in un paio di interventi, ma non può nulla sulle reti del Napoli. Passivo troppo pesante per lui.

Becao 5.5: inizio molto promettente, poi quando aumenta la pressione degli avanti azzuri stenta. Anticipi che non riescono e Insigne che spesso gli va via. Non una serata da ricordare.

Nuytinck 6: dalle sue parti agisce Osimhen, che è in serata sì. Spesso riesce a tenerlo a bada, ma quanta fatica.

Samir 5.5: attento e spesso in anticipo sugli avversari quanto sbadato in alcune occasioni. Soffre l'intraprendenza degli avversari, anche se non molla mai.

Molina 5: un passo indietro per lui dopo le ultime ottime uscite. Fatica a trovare le misure, esce solo dopo il 2-0 ma in generale la sua spinta non è così efficace come dovrebbe. (Dal 41' st Sobby sv)

Arslan 5: qualche bella idea, spunti poco sfruttati però dai compagni. Sembra sempre sul punto di fare qualcosa d'interessante ma si perde spesso. (Dal 27' st Samardzic 6: prova a dare una scossa, si vede con qualche conclusione. Ha personalità il ragazzo, si farà)

Walace 5: lotta con il suo fisico, soprattutto nella prima frazione, ma poi, quando il Napoli prende le misure, cala anche lui. 

Pereyra 5.5: uno degli uomini di più esperienza dei padroni di casa e anche uno dei più in palla. Si vede però molto in fase di ripiegamento e per questo manca di lucidità sulla trequarti, dove dovrebbe fare la differenza. Cala decisamente alla distanza, come tutta la squadra. (Dal 19' st Makengo 5.5: si vede in una occasione, che non sfrutta, per il resto è solo contenimento di un centrocampo, quello del Napoli, in serata di grazia)

Stryger Larsen 6: Gotti lo mette molto avanzato sulla sinistra, per creare difficoltà a Di Lorenzo, ma non punge più di tanto, anzi, alla lunga perde il confronto su quel lato. Lotta però a tutto campo. (Dal 27' st Zeegelaar 5.5: entra quando ormai la squadra deve evitare la debacle completa, ma serve a poco)

Pussetto 5.5: fa vedere ottime cose, ma le alterna anche ad alcuni momenti di poca lucidità. Almeno un paio di palle mal gestite, quando poteva fare male. La qualità c'è ma poi sbatte contro un muro impenetrabile, quello dei centrali napoletani. 

Deulofeu 6: uno di quelli che ci prova di più, anche se dalla distanza. Gli manca lo spunto decisivo, ma si muove molto lì davanti per non dare punti di riferimento. Ma non basta. (dal 19' st Beto 5: fatica a trovare gli spazi, ma con una difesa così era difficile farlo)

Gotti 5: dopo ottime prestazioni, si ferma proprio nella prova più complicata. Poca aggressività, tanta sofferenza contro un Napoli comunque davvero pregevole.

 

PAGELLE NAPOLI

Ospina 6: sarà l'aria della Dacia Arena, ma dopo Szczęsny anche lui per poco non fa la frittata. Per il resto però normale amministrazione, nonostante quel brivido.

Di Lorenzo 6.5: parte in sordina, poi cresce aumentando la pressione sulla sua fascia. Sostanza e qualità, come sempre, per l'esterno dei partenopei.

Rrahmani 7: al di là del gol, il centrale, che ancora una volta ha ottenuto la fiducia di Spalletti, ripaga il tecnico con una prestazione di livello. Neanche una sbavatura.

Koulibaly 8: come il compagno di reparto, un muro invalicabile. Pussetto e compagni provano diverse volte a penetrare centralmente ma lui non li lascia passare. E poi sforna anche un assist per il 2-0, oltre al tris con una botta incredibile. Che volere di più da uno come lui?

Mario Rui 7: non sarà uno dei terzini più forti del campionato, ma di sicuro il portoghese ci mette tanta dedizione. Suo l'assist per il vantaggio, così come quello per Lozano nel 4-0, ma in generale sulla sinistra è sempre un pericolo. (Dal 41' st Zanoli sv)

Anguissa 6.5: sarà pure arrivato da poco, ma già sembra un veterano del centrocampo napoletano. Quantità e qualità, per una prestazione ancora suntuosa, che per poco non viene bagnata anche da una rete.

Fabian 7: ci mette un po' a trovare le misure, ma quando esce lo fa da par suo, creando geometrie buone per i compagni. Peccato per il palo che nella prima frazione gli nega un gol che sarebbe meritato. Bello l'assist per il tris di Koulibaly. (Dal 36' st Ounas 6: entra col piglio giusto, due conclusioni senza successo ma bene così)

Elmas 6.5: si muove con circospezione, meno intraprendente di altre volte, forse un pochino troppo. Bada più alle cose semplici che agli inserimenti in avanti. Sempre attento però a chiudere ogni spazio alle ripartenze friulane.

Politano 6: molto attivo nella prima parte di gara, quando prova diverse volte a creare superiorità e a servire cross interessanti. Manca lo spunto delle giornate migliori ma è comunque sul pezzo. (Dal 26' st Lozano 6.5: qualche contropiede, poi l'occasione giusta la trova e non la sbaglia)

Osimhen 7.5: è in palla e si vede. Giocate pregevoli, cerca molto il dialogo con i compagni e apre spazi per i centrocampisti. In crescita costante. (Dal 36' st Petagna sv)

Insigne 7.5: parte come osservato speciale della difesa friulana, ma col passare dei minuti cresce e alla prima occasione fa male. Pennella aperture sublimi, come quella nella ripresa per Osimhen, che sfiora il 4-0. Uomo sempre più decisivo, basterà a convincere ADL del rinnovo? (Dal 26' st Zielinski 6: venti minuti di controllo, quando la partita ormai è solo in gestione da parte del Napoli)

Spalletti 7: gara che dimostra quanto questo Napoli stia sempre più prendendo forma e sostanza. Una prova corale di forza. E siamo solo all'inizio.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Settembre 2021, 22:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA