Ibra, ritorno soft. Calhanoglu cecchino infallibile. Tatarusanu parata decisiva
di Luca Uccello

Ibra, ritorno soft. Calhanoglu cecchino infallibile. Tatarusanu parata decisiva

TATARUSANU 7
Si tuffa su ogni pallone come un ragno, la maglia nera lo aiuta sicuramente. Para il rigore a Rincon che lancia il Milan in Coppa.
KALULU 7
Torna nel suo ruolo naturale e fa benissimo. Sempre in anticipo, sempre propositivo e pericoloso. 
MUSACCHIO 6
Fa il suo esordio assoluto in questo campionato dopo tanta sfortuna, troppe panchine. Nessun errore per Mateo che può finalmente tornare utile nella corsa scudetto (18’ st Kessie 6: gioca con il fisico).
ROMAGNOLI 6
Zaza lo fa sudare freddo (1 grado di temperatura a San Siro). Ma il capitano riesce sempre a cavarsela, con le buone o con le cattive.
DALOT 6
Comincia a sinistra, finisce a destra. Quando attacca colpisce anche un palo.
CALABRIA 7
E se tornasse a giocare a centrocampo? Non è mai stato un centrale ma ha tutto per esserlo, diventarlo, trasformarsi in qualcosa di diverso. Colpisce un palo (18’ st Theo Hernandez 6: binario di sinistra gelato).
TONALI 6
Ancora una volta non accende la luce del Milan. Si prende pure un giallo. 
CASTILLEJO 5
Non è ancora al massimo, non ha ancora recuperato tutte le sue forze. Un tempo basta e avanza, per il momento. Largo ai baby (1’ st Hauge 5: solito grande movimento. Tira anche in porta o almeno ci prova, ma non basta).
BRAHIM DIAZ 6
Ha una grande occasione sul sinistro ma calcia alto. Va in doccia prima degli altri per scelta di Pioli (1’ sts Olzer 6).
RAFAEL LEAO 6
Una di quelle brutte sere da metterlo in castigo. Tante occasioni, tutte sprecate.
IBRAHIMOVIC 6
Una grande occasione sparata alta, di poco, ma anche tanto movimento e qualche giocata per i suoi compagni. Dopo 9 minuti in campionato, 45 in Coppa. E lunedì a Cagliari giocherà tutti i 90’ (1’ st Calhanoglu 7: cambio programmato, quello che non era previsto era che giocasse anche i supplementari e tirasse il rigore della vittoria sul Torino. Ancora una volta dagli 11 metri decisivo).
PIOLI 6,5
Ora aspetta l’Inter per un altro derby di Coppa Italia. Centoventi minuti più calci di rigori che potevano essere evitati e che ora potrebbero anche pesare sulle gambe e sulla testa del suo Milan.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Gennaio 2021, 14:28

© RIPRODUZIONE RISERVATA