Pagelle Lituania-Italia, Sensi accende l'Italia, Immobile si fa perdonare nel finale

Pagelle Lituania-Italia, Sensi accende l'Italia, Immobile si fa perdonare nel finale

di Alessandro Angeloni

Pagelle Lituania-Italia

DONNARUMMA 6,5
Terza partita da titolare, avrà preso in tutto due tiri. Ma se l’Italia non prende gol, ha meriti indiscutibili. Anche stavolta (su Eliosius).
TOLOI 6
Parte da esterno, ma per natura si accentra e imposta, con i suoi tre compari di reparto. Serata senza troppo sudore ma per lui un buon esordio. Una grande diagonale a metà ripresa, salva una potenziale occasione da gol. 

Nazionale, positivi quattro membti dello staff 4: subito isolati dal resto del gruppo squadra


MANCINI 6
Forza e coraggio, va in anticipo su ogni pallone ed è sempre puntuale nei rilanci. Conferma di vivere un’annata di livello. Sveglio.
BASTONI 6
Un giovane vecchio. Esplosivo e saggio. Continuo. Ps- nel finale, cade male. Dolore.
EMERSON 6,5
Corre e va. Il miglior tiro del primo tempo porta la sua firma. Partecipa al gol di Sensi. Motorino. 
PELLEGRINI 5,5
Ha idee per tutti. Ma dura un quarto d’ora. Si risparmia per la Roma, magari.
LOCATELLI 6,5
Fa il compitino nella posizione da regista, paga anche la scarsa vena del gruppo. Con l’ingresso di Sensi si sposta un po’ e migliora di tanto. Sfiora anche il gol con un bel tiro al volo. Prende un giallo che gli farà saltare la prossima. 
PESSINA 6
Prova a inserirsi e contrastare, a recuperare. Ci mette voglia e un bel briciolo di qualità. Poi abbandona. 
BERNARDESCHI 6
Meglio - nel primo tempo - quando Mancini lo sposta a sinistra. L’uno contro uno comincia a funzionare, un bell’assist per Locatelli.
IMMOBILE 6
Capitano inconcludente. Sterza, inventa grandi giocate, va spesso al tiro, poi non prende la porta. Sempre per un nulla. Lo “salva” il rigore a tempo scaduto. 
EL SHAARAWY 5
Ha la chance per colpire verso la fine del primo tempo, ma stecca grossolanamente. Quasi mai in partita, fumoso. ElSha, dove sei?
CHIESA 6
Subito energico, determinato. Su tutte e due le fasce.
SENSI 7
Ci pensa lui, in tre minuti. Prende in mano la regia e alla seconda palla che tocca, fa gol. Mancini crede in questo ragazzo di grande talento ma troppo sfortunato. Che sia l’inizio di una rinascita. Del resto l’Europeo è lì.
SPINAZZOLA 6
Dà continuità al lavoro svolto dal collega-rivale Emerson. 
BARELLA 6
Combatte là in mezzo, pian piano riprende la condizione.
MANCINI 6,5
Il primo tempo male, la squadra non c’è, subisce i tanti cambi, forse. Due sostituzioni a inizio ripresa e via, cambia il vento: ora Mancio è a quota 25 (risultati utili), come Lippi. Destinato all’eternità.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 31 Marzo 2021, 23:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA