Chiesa devastante, Dybala di nuovo super. CR7 impercettibile
di Timothy Ormezzano

Chiesa devastante, Dybala di nuovo super. CR7 impercettibile


SZCZESNY 7
Attento sul mancino di Castillejo, salvifico sulle sventole di Leao, Calhanoglu e Dalot, incolpevole sul gol di Calabria.
DANILO 6
Fatica a leggere le giocate non trascendentali di Hauge. Primo tempo guardingo, cresce nella ripresa.
BONUCCI 6
Si perde Leao in un paio di occasioni, poi però gli prende le misure.
DE LIGT 6,5
Autorevole, ordinato, puntuale. Il più affidabile della trincea. 
FRABOTTA 6
Ottiene la parte di vice Alex Sandro. Avvio sprint, con un assist (per Dybala) e un tiro. Cala alla distanza (41’ st Demiral ng).
CHIESA 8
Devastante. Colpisce un palo clamoroso, sblocca il match e affonda ancora e ancora finché non trova una doppietta scintillante. Magic moment (19’ st McKennie 7: cala il tris e si danna a tutto campo. Non tradisce mai).
BENTANCUR 5,5
In ritardo, sia a livello di condizione che sul gol del Milan. Ammonito, rischia l’espulsione. Deve crescere, così non basta (29’ st Arthur 6: mette minuti nelle gambe).
RABIOT 6
Prende la sportellata di Calhanoglu che innesca il pari rossonero. Avvia in progressione l’azione del tris bianconero.
RAMSEY 5
Fuori fase. Sembra un rossonero in incognito. Un assist per Hauge e un quasi autogol evitato da Szczesny. Spreca un’occasione d’oro. (29’ st Bernardeschi 6: Mantiene le consegne).
DYBALA 7
Sciupa una grande palla-gol in avvio, ma poi sfodera un assist di tacco per Chiesa che lo riporta (finalmente) agli antichi fasti e accende la miccia del 2-1 (19’ st Kulusevski 7: aziona il 3-1 con un assist perfetto per McKennie).
CRISTIANO RONALDO 5,5
Primo tempo da illusionista: nel senso che sparisce dal match. Un po’ più presente nella seconda frazione, ma è assai lontano dai suoi standard abituali.
PIRLO 7
Al grande ex riesce lo scherzetto. La apre dando massima libertà a un super Chiesa, la chiude azzeccando i cambi. La sua Juve torna in corsa per lo scudetto.
 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Gennaio 2021, 23:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA