Pagelle Fiorentina-Roma, Ribery in serata di grazia, Pellegrini inventa, Diawara rigenerato
di Alessandro Angeloni e Mario Tenerani

Pagelle Fiorentina-Roma, Ribery in serata di grazia, Pellegrini inventa, Diawara rigenerato

Pagelle Fiorentina


7 DRAGOWSKI - Tre parate, tutte importanti. Il polacco è una delle poche certezze viola di questa stagione. La quarta è un’uscita arrembante su Pellegrini. 
5,5 VENUTI - Non ha una serata facile, dalla sua parte scende Spinazzola. Combatte, ma soffre.  
4 MILENKOVIC - Sulla rete di Spinazzola perde la marcatura. Si ripete sul raddoppio giallorosso. Disastro. 
5 PEZZELLA - Pure il capitano è dentro una serataccia, si perde Diawara sul secondo centro romanista.  

 

Fiorentina-Roma 1-2: il videocommento di Ugo Trani

Fiorentina-Roma, le foto del match

5,5 QUARTA - La sua è una partita ruvida, ma in occasione del primo gol giallorosso c’è anche lui fuori posizione. Finisce davanti alla difesa
6,5 IGOR - Schierato a sorpresa, gioca con disinvoltura e spinge anche. Esce per infortunio. 
dal 42’ pt BIRAGHI 5 - Concede spazio a Kardorsp che crossa per il gol decisivo della Roma. Incerto. 
5 CASTROVILLI - Un’altra partita in grigio per uno che dovrebbe dare qualità alla squadra. 
dal 7’ st KAKORIN 5 - Si vede solo quando dà l’avvio all’azione che porta alla rete viola, dopo si inabissa come un sottomarino russo. 
6 PULGAR - Ordinato davanti alla difesa. Non rischia mai, ma controlla. 
dal 34’ st CACERES 5,5
6 AMRABAT - Il duello con Veretout è roba vera. Il viola gioca col fisico.  
7 RIBERY - Il migliore tra i viola, serve due palloni meravigliosi a Vlahovic e Castrovilli. Rimedia una gomitata in faccia da Mancini che viene graziato da Calvarese, solo giallo. Nella ripresa si becca un’ammonizione. 
dal 34’ st BORJA VALERO 5,5
6 VLAHOVIC - Corre, lotta, fa a sportellate con la difesa giallorossa. Ha una chance nel finale, ma Pau Lopez respinge. 
PRANDELLI 5,5 - La sua Fiorentina ci ha provato, ma la sostituzione di Ribery che non la prende bene lascia qualche dubbio. 

 

Video


 

Pagelle Roma

PAU LOPEZ 6,5
Smanaccia su due conclusioni velenose di Vlahovic e si guadagna la giornata. Soliti brividi sulla schiena, quando la palla gli finisce tra i piedi. Ma stavolta non procura danni. Anzi, è decisivo nel bene.
MANCINI 6,5
Quando gli arriva addosso Ribery va in apnea, a volte ricorre all’intervento tosto, nella ripresa si immola con il corpo, stoppando un tiro del francese. Serata in apprensione, insomma. Poi, il lanciotto per l’amico Spinazzola: un’idea assist. Perfetta.
CRISTANTE 6
Qualche buona chiusura, meno al centro dei problemi difensivi rispetto al recente passato. La Roma fa gioco e lui è dentro, lo sa fare. Apre, lancia, da regista. 
KUMBULLA 6
Il rientro era temibile ma se la cava contro Vlahovic, un avversario mica male. Tornare da diffidato e beccarsi l’ammonizione, non il massimo. Ha bisogno di giocare e crescere. Doti ne ha.
DIAWARA 7,5
In campionato, a parte la sfida di Verona, che poi ha preso il suo nome, non ha mai giocato titolare. Recupera tanti palloni. E’ intraprendente, coraggioso, tira in porta e nel finale segna il gol decisivo (dodicesimo marcatore della Roma). Complimenti. 
PERES 5
I cross non sempre entrano e, scherzo del destino, l’asssit lo fa Karsdorp, poco dopo averlo sostituito. Sarà per la prossima, auguri. 
PELLEGRINI 6
Si eccita con un tiro che impegna Dragowski. Ha sempre idee di calcio molto affascinanti, ma non sempre trovano un riscontro realistico. Fa tanto, e spesso è poco seguito. Talvolta testardo in qualche giocata di fino. Combattivo fino alla fine, però. 
VERETOUT 5,5
Lancia Spinazzola con un colpo di tacco e Spinazzola ricambia, nella ripresa, con la stessa giocata. Inserimenti, sempre. Con meno forza e continuità del solito. Poi si strappa. Adieu. 
MKHITARYAN 5
Non riesce a trovare la posizione giusta, sbaglia passaggi. Non è da lui. Stanco. Forse si trova meglio con Dzeko al fianco.
SPINAZZOLA 6,5 
Fa tutto nel secondo tempo: il taglio decisivo in area, da sinistra a destra e gol, al volo, da centravanti (una rete anche all’andata). Applausi. Il secondo in campionato. Poi, per non farsi mancare nulla, arriva anche l’autogol, la doppietta. Ma non si abbatte e continua a spingere, fino alla fine. Sorrodendo, sempre.
MAYORAL 5
Una palla gli arriva, la sbaglia. 
PEDRO 6
Un filino svogliato, ma la palla illuminante ce l’ha sempre in canna. 
EL SHAARAWY 6
Si fa subito trovare pronto a raccogliere un cross di Peres, ma sbatte contro un muro. Entra lui, si scatena il Var.
SMALLING 6
Fa mucchio, ben tornato.
KARSDORP 6,5
Assist da tre punti. Ora è come Pellegrini (a 5), poco meno di Micki (8).
FONSECA 6,5
Rischia di tornare a casa con un punto, ma alla fine ne prende tre, che sono d’oro. Cambi tempestivi e, stavolta, decisivi. La corsa Champions non è finita. 
CALVARESE 5
Grazia Mancini, dandogli il giallo per la gomitata a Ribery.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 4 Marzo 2021, 00:27

© RIPRODUZIONE RISERVATA