Pagelle Juventus. CR7 riparte da tre. Chiesa, pericolo costante

Pagelle Juventus. CR7 riparte da tre. Chiesa, pericolo costante

di Fabrizio Ponciroli

Cagliari-Juventus: pagelle dei bianconeri

SZCZESNY 6,5
Incolpevole sul gol di Simeone. Timbra il cartellino in ufficio. Solido e mai distratto.
CUADRADO 6
Calcia il pallone con la solita magistrale bravura. In qualche situazione è troppo superficiale. Più motivato in attacco (38’ st Frabotta ng).
DE LIGT 6,5
In ogni contrasto, mostra uno strapotere tecnico e fisico impressionante. Sempre sul pezzo.
CHIELLINI 6,5
La carta d’identità non è quella di un giovincello ma trovarne di centrali di siffatta qualità. Esperienza e saggezza (25’ st Bonucci 6: ci mette cattiveria e personalità).
ALEX SANDRO 6
Non inserisce quasi mai le marce alte. Fa il suo compitino senza sbavature. Esce per infortunio (34’ pt Bernardeschi 5,5: entra a gara già decisa. Una sbavatura evitabile sull’azione del gol dei sardi). 
KULUSEVSKI 6,5
Largo sulla fascia è più incisivo. Facilità di saltare l’uomo notevole, deve essere più cinico davanti alla porta.
DANILO 6,5

Anche da centrocampista non delude le aspettative. Ennesima prestazione positiva in una stagione di grande valore. Jolly.
RABIOT 6
Qualche sgroppata delle sue. Potrebbe cercare più la profondità. Ci mette tanta benzina, manca del guizzo vincente.
CHIESA 7,5
Pericolo costante. Appena i compagni lo azionano, riesce a diventare un pericolo per la difesa sarda. Caterpillar (38’ st Arthur ng).
MORATA 6
Fallisce una ghiotta occasione nel primo tempo. Un po’ troppo impreciso, dialoga comunque bene e spesso con CR7. Stranito (25’ st McKennie 6,5: gioca con intensità, come sempre).
CRISTIANO RONALDO 8

Risponde alle critiche con una tripletta d’autore. Sale in cielo e zittisce tutti. I campioni vanno al tappeto ma si rialzano sempre. Fatto di una pasta diversa.
PIRLO 6,5
Per la prima volta in stagione, schiera contemporaneamente CR7, Morata, Chiesa e Kulusevski. Vittoria importante per non dire addio al sogno scudetto.


Ultimo aggiornamento: Domenica 14 Marzo 2021, 20:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA