Atalanta-Paris Saint-Germain 1-2, le pagelle non basta Pasalic. Gomez stecca la partita più importante.
di Massimo Sarti

Atalanta-Paris Saint-Germain 1-2, le pagelle: non basta Pasalic. Gomez stecca la partita più importante.

Atalanta-Paris Saint-Germain 1-2, le pagelle: non basta Pasalic. Gomez stecca la partita più importante.
Vinto il quarto di finale di Champions League, ora in semifinale il Psg attende la vincente di Lipsia-Atletico Madrid.

SPORTIELLO 6,5
Viene graziato da Neymar nel primo tempo, anche se è bravo al 4' a restare sino all'ultimo in piedi di fronte al brasiliano. All'ottava gara stagionale rimane attento sullo stesso Neymar e su Mbappé. Ma dal 90' cambia tutto, non certo per colpa sua.

TOLOI 5,5
Finisce il match in totale affanno. Sull'1-1 si fa scappare Choupo-Moting, sul 2-1 non riesce ad allontanare il pallone prima dell'azione decisiva del PSG. Un calo, purtroppo decisivo. Anche il brasiliano cade sotto i colpi di Mbappé.

CALDARA 6
Neymar fa dannare tutti, ma riesce in qualche maniera a reggere. La fortuna non è dalla sua parte sull'1-1 di Marquinhos, con una deviazione che, quanche centimetro più in là, potrebbe essere una respinta.

DJIMSITI 6
L'inizio da incubo, con un anticipo mancato che lancia Neymar in campo aperto, potrebbe condizionarlo. Poi contribuisce a far sparire Sarabia e Icardi dalla circolazione, anche se deve spendere un fallo da giallo sull'ex interista. Prima di uscire ha un'occasione che, con il senno di poi... (15' st Palomino 5,5: rimedia alla grande una sua dormita su Mbappé (che gli scappa anche sul 2-1), ma la sua esperienza non basta a far uscire l'Atalanta dalla sofferenza finale).

HATEBOER 5,5
Ha sulla testa la palla dell'1-0, prima della rete di Pasalic. Poi sbaglia un retropassaggio sanguinoso innescando Neymar. Nella ripresa calano le energie ed entra Mbappé. Sono dolori.

DE ROON 6,5
Corre per due, forse anche per tre. Frangiflutti davanti alla difesa. Ma anche il suo muro viene sgretolato dopo il 90'.

FREULER 6,5
Termina con un problema alla coscia sinistra, a cambi esauriti, una partita in deciso crescendo. In particolare nella ripresa. Quando tutto succede per il PSG lo svizzero è in campo su una gamba sola.

GOSENS 5,5
L'imprendibile ala del campionato fa un match badando più a contenere che a offendere (37' st Castagne ng).

PASALIC 7
Il suo è il piatto sinistro del sogno sfumato, l'arcobaleno che può regalare all'Atalanta una stratosferica semifinale di Champions League. È in panchina quando la rete più importante della sua carriera si trasforma in quella più amara (25' st Muriel 5: questa volta il subentrante più micidiale degli ultimi tempi non riesce a ripetersi. Al 95' va in fuga, l'ultima speranza di un recupero miracoloso per la Dea, ma si incarta).

GOMEZ 5,5
Inizia con una conclusione che impegna Navas e una sventagliata delle sue, a pescare Hateboer. Poi mostra di non essere in grande serata. Soffre, anche tanto, sino a uscire claudicante (14' st Malinovskyi 5,5: si vede poco).

ZAPATA 6,5
Sbaglia tanto e non tira in porta. Ma ci sarà un motivo per cui Gasperini lo toglie solo quando è stremato e non può quasi fare altrimenti. E non sarà un caso che l'Atalanta crolla dopo la sua uscita. Lotta come un leone, crede nella palla sporca che si trasforma nell'assist per Pasalic, battaglia e prende botte da solo là davanti (37' st Da Riva ng).

GASPERINI 7
Il voto resta alto. La sua Atalanta arriva al 90' con in pugno la semifinale di Champions League. Decisivi i cambi, che i francesi possono mettere sul piatto a partire dalla loro rosa stratosferica. Il miracolo di Champions termina con una beffa, ma che non inficia il meraviglioso lavoro del Gasp.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Agosto 2020, 23:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA