Dybala carica la Juventus: «Ora sotto con il Lione»
di Timothy Ormezzano

Dybala carica la Juventus: «Ora sotto con il Lione»

Dopo aver ritrovato le strisce sulle maglie bianconere, la Juventus vuole ritrovare anche la vittoria. Possibilmente con due gol di scarto.
Dybala carica la squadra, in vista del ritorno degli ottavi di Champions di scena tra una settimana contro il Lione (diretta in chiaro su Canale 5, all’andata 1-0 per i francesi): «Mi piace vincere, così come piace ai miei compagni di squadra - dice la Joya al Guardian -. È il desiderio stesso che ci rende vincenti. Siamo fieri di noi, conquistare nove titoli di fila è incredibile. Vogliamo il decimo tricolore consecutivo. Ma adesso dobbiamo pensare unicamente alla Champions. La sfida di andata contro il Lione risale ormai a cinque mesi fa, da allora sono accadute tante cose».
Il Covid ha messo ko la Ligue 1 francese ma non Dybala, che dopo aver sconfitto la malattia si è ripresentato più forte di prima. Adesso non resta che sconfiggere quell’elongazione muscolare che dopo averlo cancellato dalla trasferta di mercoledì a Cagliari gli impedirà anche di affrontare la Roma nella passerella finale di domani allo Stadium. C’è sempre più ottimismo sulla possibilità di rivedere Dybala in campo almeno per uno spezzone del match contro il Lione, che rispetto all’andata potrà contare sul suo top player Memphis Depay. Il rientro della Joya è semplicemente fondamentale, a maggior ragione vedendo le ultime prestazioni più che deludenti del suo sostituto Higuain. «Sappiamo quali traguardi possiamo raggiungere», aggiunge Dybala, che poi commenta il nuovo format della Champions: «Sarà strano giocare in gara secca, ma adesso conta solo vincere contro il Lione».
La nuova maglia ufficializzata ieri dalla Juventus non mette d’accordo tutti i tifosi, sarà perché senza quelle strisce “pennellate” sembra la divisa del Real Madrid. 
È stata invece accolta con un plebiscito la nomina di Andrea Pirlo quale allenatore dell’Under 23 bianconera. Molti ragazzi della seconda squadra sono stati impiegati a Cagliari e torneranno utili domenica contro la Roma. Sarri ha infatti “minacciato” di schierare in blocco l’Under 23, in polemica contro la Lega: «Siamo l’unica squadra d’Europa che gioca cinque partite in dodici giorni». Un attacco al Palazzo, come quelli che qualche anno fa lanciava da Napoli.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 31 Luglio 2020, 07:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA