Atalanta-Inter, uno spareggio che Conte vuole vincere
​contro Gasp
di Alessio Agnelli

Atalanta-Inter, uno spareggio che Conte vuole vincere
contro Gasp

Onore e milioni in palio: a Bergamo Conte vuole il 2° posto per continuare a crescere. Dal punto di vista sportivo, migliorando il bottino (72 punti nel 2017-18, 69 l’anno scorso) e il piazzamento (due quarti posti) delle ultime 2 stagioni, e sotto l’aspetto economico, visto che fra il 2°(19,4 milioni) e 4° (14,2) gradino in classifica (al 3° 16,8) ballano più di 5 milioni, unitamente a una fetta maggiore dei ricavi da diritti tv (il 15% verrà assegnato in base all’ordine d’arrivo di quest’anno) della prossima stagione. Ma, domani sera (ore 20.45, diretta tv DAZN), sarà questo il diktat di Antonio Conte alla sua Inter, prima dello scontro diretto con l’Atalanta per la piazza d’onore. 
Una vittoria consentirebbe all’ex ct di chiudere a 82 punti, uno score che non si registra in viale Liberazione dall’anno del Triplete, stagione 2009-10 (Roma seconda a 80), centrando anche il miglior piazzamento di casa Inter (dopo Leonardo, 2°, nel 2010-11) da 9 anni a questa parte. Ma a patto di rivedere numeri e statistiche, deficitarie contro la Dea di Gasperini, negli ultimi incroci di serie A a Bergamo. Da quando Gasp siede sulla panchina degli orobici sono arrivati infatti due ko (4-1 l’anno scorso, 2-1 nel 2016-17) per i nerazzurri, inframmezzati da un pareggio (per 0-0, nel 2017-18). Anche allargando il dato ai match del Meazza, la situazione non cambia, con 3 pari e una sconfitta nelle ultime 4 sfide e una vittoria che manca da novembre 2017 (2-0). 
Quindi, un solo imperativo per l’Inter: invertire il trend, superando l’Atalanta (mai seconda a fine campionato) in motivazioni e tenendo a distanza la Lazio, nelle vesti di terza incomoda con un pareggio tra le due. E, di conseguenza, anche turnover ridotto all’osso e spazio a Skriniar, De Vrij e Bastoni in difesa. A centrocampo Candreva, Barella, Brozovic e Biraghi. Quindi, Eriksen sulla trequarti, ad innescare Lukaku e Lautaro, in ripresa.
Per El Toro le prossime settimane saranno importanti anche sul fronte rinnovo (in arrivo gli agenti dall’Argentina). Sul mercato, fari accesi su N’Golo Kanté del Chelsea e Tanguy Ndombele (in uno scambio con Brozovic) del Tottenham.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 31 Luglio 2020, 09:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA