Napoli-Milan 0-1: Giroud decide il big match. Pioli da solo in vetta

Napoli-Milan 0-1: Giroud decide il big match. Pioli da solo in vetta

Alle 20.45 la super sfida del Maradona. Osimhen guida l'attacco degli azzurri, dall'altra parte Giroud

C’è sempre una zampata di Giroud nelle partite più importanti del Milan. Come era già accaduto nel derby contro l’Inter (doppietta il 5 febbraio), il francese beffa tutti e regala al Diavolo il controsorpasso ai nerazzurri, ora secondi a -2 (ma con una gara da recuperare). Giroud sembra aver sfatato il tabù della maledizione della maglia numero 9, che in passato (nel post Inzaghi) ha fatto vittime illustri. Sta di fatto che il Milan vince al Diego Armando Maradona – e Stefano Pioli batte per la prima volta Luciano Spalletti – perché fa una gara intelligente. Sa difendersi e attacca in maniera sistematica, lucida, brillante. Preferisce far girare il pallone e presentarsi con più uomini nell’area avversaria.

Da parte sua, il Napoli preferisce le verticalizzazioni per sfruttare la rapidità di Osimhen, ma il nigeriano non viene aiutato molto dai due esterni, Politano e Insigne. Kalulu e Tomori lo controllano bene e in mezzo al campo i rossoneri hanno Bennacer che recupera molti palloni. Nel primo tempo non ci sono molte occasioni. È una gara intensa, molto fisica. Cambia tutto nella ripresa. Il Diavolo parte bene e già al 4’ sblocca il vantaggio: tiro sporco di Calabria, deviato da Giroud, che astutamente era appena rientrato dal fuorigioco. Il Diavolo non si ferma e con Bennacer sfiora il raddoppio, ma Ospina devia in angolo un tiro a giro. Spalletti cambia: fuori Politano e Insigne, dentro Ounas ed Elmas. Poi inserisce addirittura Mertens e Lozano. E il Napoli va in pressing nell’area rossonera alla ricerca del pareggio. Come quando ci prova Lozano, ma la conclusione del messicano termina sul fondo. Nel finale entra Ibrahimovic, che mancava dalla sfida con la Juventus del 23 gennaio. Festeggia il Milan, che torna in vetta alla classifica.

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 8 Marzo 2022, 10:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA