DeLa: «Felice, non potevo rubare
Sarri? Il tempo è già scaduto»
di Gennaro Arpaia

Napoli, De Laurentiis festeggia così:
«Sono felice, non potevo rubare
Sarri? Il tempo è già scaduto»

Clima di grande festa ed euforia in casa Napoli. Gli azzurri chiudono il proprio campionato da secondi in classifica ma con il record di punti della storia del club ed una squadra osannata da tutto il San Paolo, pieno anche nell’ultimo match contro il Crotone. Il primo a fare i complimenti agli azzurri, però, non può che essere Aurelio De Laurentiis.

«Una vittoria che mette il sigillo a una bellissima stagione. Grazie a tutti, a Sarri, ai giocatori, a Giuntoli e ai nostri meravigliosi tifosi ovunque nel mondo», scrive il presidente azzurro, che poi condivide su Twitter le immagini dei festeggiamenti nello spogliatoio azzurro.

Fermatosi in conferenza stampa, poi, il numero uno azzurro ha salutato i giornalisti al termine della sua stagione. «Cercheremo di aggiungere il Tottenham tra le avversarie per il 7 agosto a Dublino, oltre il Liverpool. È stata una bella stagione. Se sono contento? Certo che lo sono, mica potevo andare a rubare...»

Poi, parlando del futuro di Sarri, De Laurentiis ha aggiunto. «Chiedete a lui se resta, mi ha sempre rimandato al suo agente Pellegrini che non mi ha mai dato una risposta definita. La data finale? Non c’è una data, il tempo è già scaduto. Abbiamo affrontato questo problema in ogni modo, dobbiamo andare avanti ora senza paure e senza incertezze».

 
Domenica 20 Maggio 2018, 20:31



© RIPRODUZIONE RISERVATA