Mourinho, mostra le orecchie allo Stadium: lo United batte 2-1 la Juve, poi la lite con Bonucci
di Domenico Zurlo

Mourinho, mostra le orecchie allo Stadium: lo United batte 2-1 la Juve, poi la lite con Bonucci

180 minuti di insulti devono averlo punto nell'orgoglio. Josè Mourinho già all'andata aveva risposto con le tre dita (a simboleggiare il triplete con l'Inter nel 2010) agli attacchi dei tifosi della Juventus all'Old Trafford, dopo la vittoria bianconera sul campo del Manchester United. E stavolta sembrava che si dovesse replicare, dopo il gol di Ronaldo che aveva portato avanti gli uomini di Allegri nel secondo tempo.

La Juventus sconfitta in casa dal Manchester United



E invece è finita diversamente: prima una punizione di Mata, poi un autogol di Alex Sandro dopo una deviazione di Bonucci hanno regalato i tre punti al portoghese e ai Red Devils. E a fine partita lo Special One non si è trattenuto, mettendo la mano all'orecchio per sfidare i tifosi avversari. Subito lo stesso Bonucci è corso a rimproverarlo, ma Mou lo ha ignorato: evidentemente a questa vittoria doveva averci pensato da quella notte di Manchester.
Ultimo aggiornamento: 8 Novembre, 14:29


© RIPRODUZIONE RISERVATA