Mondiali ogni due anni, rischio caos: «Federazioni minacciano di uscire dalla Fifa»

Mondiali ogni due anni, rischio caos: «Federazioni minacciano di uscire dalla Fifa»

Le singole Federazioni calcistiche nazionali, ma anche Uefa e Conmebol, contrarie alla proposta

Mondiali ogni due anni, si allarga la fronda dei contrari alla proposta della Fifa. Ed ora le singole Federazioni calcistiche nazionali, ma anche le confederazioni continentali come Uefa e Conmebol, minacciano di uscire dalla Fifa come 'extrema ratio'.

 

Leggi anche > Mondiali 2022, guerra Leghe-Fifa. I club non vogliono concedere i giocatori alle nazionali

 

Più di una dozzina di federazioni hanno segnalato che una mossa così drastica potrebbe essere possibile se la Fifa decidesse di andare avanti con l'organizzazione del suo evento vetrina ogni due anni dal 2026 in poi. La Uefa e la Conmebol sudamericana, che hanno la maggior parte dei migliori giocatori e campionati, si oppongono ai piani presentati per la prima volta come parte di uno studio di fattibilità dal capo dello sviluppo globale della Fifa, Arsene Wenger, l'ex manager dell'Arsenal. Il Comitato Olimpico Internazionale ha anche espresso preoccupazione per l'ipotesi perché una Coppa del Mondo biennale danneggerebbe altri sport.

 

Il presidente Uefa, Aleksander Ceferin, ha minacciato il boicottaggio della Coppa del Mondo e la federazione calcistica danese ha menzionato l'abbandono della Fifa in una dichiarazione la scorsa settimana dopo che le federazioni nordiche si sono unite alla vasta opposizione. «Nel peggiore dei casi e come ultima risorsa, non si può escludere che potrebbe portare le federazioni a rinunciare alla Fifa per protesta e mancanza di desiderio per il nuovo assetto», ha detto il capo del calcio danese Jesper Moeller.

 

La Fifa terrà una riunione del consiglio mercoledì con la questione all'ordine del giorno. Secondo quanto riferito, martedì il presidente della Fifa Gianni Infantino ha avuto colloqui con le federazioni europee su un calendario delle partite rivisto dal 2024 in poi. Secondo lo statuto della Fifa, i membri possono lasciare l'organo di governo alla fine di un anno solare con un preavviso di sei mesi. Potrebbero continuare a giocare negli eventi Uefa ma non nelle competizioni Fifa come la Coppa del Mondo. La Fifa ha affermato che mira a rendere il gioco più globale, ma il capo della lega spagnola Javier Tebas ha dichiarato alla rivista tedesca Sport Bild che una Coppa del Mondo biennale «distruggerà l'intero ecosistema calcistico». «Devi vedere il calcio come un'entità globale. La Fifa rende il calcio più elitario, non più globale», ha detto.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Ottobre 2021, 13:18

© RIPRODUZIONE RISERVATA