Mönchengladbach-Roma, Diawara l'uomo in più per il futuro
di Alessandro Angeloni

Mönchengladbach-Roma, Diawara l'uomo in più per il futuro

E’ tornato, un mese e un giorno dopo. Sarà per merito di quel giorno in più rispetto al mese, ma non sembra essere mai sparito. Così, Diawara. Uno di noi, anzi, uno di loro, di Fonseca, che mai come ora ha bisogno di tutti, specie là in mezzo al campo. Diawara si era fatto male (menisco) nella partita contro il Cagliari, lo scorso 6 ottobre, è tornato e sembra stare bene, con il Mönchengladbach lo ha dimostrato in quella mezz'ora in cui è stato chiamato in causa: presente nel palleggio, bene nei contrasti. Sarà da qui in avanti una buona alternativa a chi, fino a ora, ha tirato il carro. E ora ha bisogno di tirare il fiato. Veretout, ad esempio, e anche Mancini, che in quel ruolo è un adattato ma sta andando benissimo. Il guineano c’è, adesso mancano altri recuperi, come quello di Pellegrini, perché anche Pastore è andato lungo con il fiato, dopo la sesta partita consecutiva. Avere l’ossatura fissa e affidabile paga, a parte stavolta in Germania, ma le alternanze devono essere una risorsa perché sogna traguardi importanti. 
Giovedì 7 Novembre 2019, 23:25



© RIPRODUZIONE RISERVATA