Le pagelle di Milan-Venezia: Brahim Diaz decisivo, Theo Hernandez cambia la partita

Le pagelle di Milan-Venezia: Brahim Diaz decisivo, Theo Hernandez cambia la partita

MAIGNAN 6 Nessuna intervento miracoloso, nessuna parata, almeno una notte la dorme tranquilla…

 

KALULU 6 Spinge ma senza mai troppa convinzione. Ha una grande occasione per buttarla dentro ma non è il suo mestiere

 

GABBIA 6 La panchina non l’ha arrugginito. Quando c’è da chiudere lo fa senza paura di sbagliare. Insomma se serve lui c’è sempre… (14’ st Tomori 6: Ma cosa significa questo cambio? Tra l’altro poco dopo Romagnoli comincia a zoppicare…)

 

ROMAGNOLI 6,5 Da dietro, con la fascia da capitano ben stretta al braccio, guida il Milan e non fa passare un solo pallone

 

BALLO-TOURE 6 Non può essere Theo Hernandez, non da subito almeno. Ma come il titolare dietro ogni tanto si dimentica l’uomo.… (15’ st Theo Hernandez 7: Pioli chiede maggior spinta e chiama il titolarissimo ed è subito assist vincente. Poi segna anche a modo suo, di potenza!)

 

BENNACER 5 Non riesce a fare la differenze. Ritmo basso, troppo basso per questo Milan che deve andare a mille e superare il Napoli almeno per una notte

 

TONALI 6 Il titolare è lui. Il comando delle manovre toccano solo a lui. Ma con il Venezia fa fatica anche lui. Bravo Zanetti, non c’è dubbio…

 

FLORENZI 6,5 Fosse per la mira meriterebbe di meno, forse nemmeno la sufficienza. Ma ci mette tutto: impegno, corsa, sacrificio e la qualità. È perfetto anche così per Pioli. (15’ st Saelemaekers 6: da maggior equilibrio anche se meno spinta)

 

BRAHIM DIAZ 7 Lo merita tutto perché non è mai banale. Nemmeno la sua spaccata un po’ alla Ibra lo è. Bravo Maldini, c’è poco da dire (36’ Kessie ng)

 

RAFAEL LEAO 6 Con i suoi dribbling, le sue fughe riesce a infiammare San Siro. Ma non basta mai…

 

REBIC 6 Ci prova in un paio di occasioni. Questa volta non è fortunato (29’ st Pellegri 6: Si prende i primi applausi per un nuovo inizio)

 

PIOLI 6,5 L’obiettivo erano i tre punti. Pazienza se per una sera non si gioca un grande calcio, non si riesce a dare spettacolo. Ora il Milan è nuovamente là davanti. Contava il risultato, il resto sicuramente tornerà.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Settembre 2021, 23:06

© RIPRODUZIONE RISERVATA