Difensori bomber: Milan, Theo Hernandez sulle orme di Paolo Maldini
di Luca Uccello

Difensori bomber: Milan, Theo Hernandez sulle orme di Paolo Maldini

Fortemente Theo Hernandez, con o senza la fascia da capitano al braccio, quella di Paolo Maldini, per intenderci. Perché è a lui che deve dire grazie se oggi è al Milan; grazie per tutti gli insegnamenti che ancora oggi Paolo gli sta dando dentro e fuori dal campo. Theo è sempre più un giocatore decisivo per questo Milan di Stefano Pioli. Dal suo arrivo a Milano ha messo a segno 19 reti e fornito 18 assist nelle 103 partite disputate complessivamente con la maglia rossonera. Un rendimento a cui la società di via Aldo Rossi non vuole rinunciare e per questo è pronto ad accontentarlo pur di avere la sua firma fino al 30 giugno 2026. Una firma prestigiosa per un esterno superiore di categoria. Da quando è arrivato a Milanello, Theo si è messo subito al servizio del suo allenatore, ha saputo ascoltare i consigli, correggere gli errori. Quelli che fa ancora in fase difensiva. Ma non si può essere perfetti. E poi il Milan oggi con lui ha un'arma letale, una di quelle che può cambiare la partita in pochi minuti come è successo a Venezia, dopo appena due minuti di gioco. La fascia sinistra del Milan è così. Palla in profondità di Theo, scatto di Leao e palla per Ibra. Basta poco. Un gol lampo, l'ennesimo, che rende il Milan la squadra più temibile nella prima mezz'ora di tutta la Serie A, più anche dell'Inter. Sono 17 le reti nei primi trenta minuti: nove nei primi 15', otto negli altri quindici. Minuti in cui il Milan acquisisce il vantaggio e spesso lo amministra. E l'esterno francese, che ha saputo conquistare la fiducia anche di Didier Deschamps, ha imparato a fare anche quello, cambiare passo e saper anche frenare le sue discese quando la partita non lo permette, quando l'avversario o il risultato costringono a cambiare atteggiamento. Una crescita costante del giocatore, insomma, in campo e anche fuori. Presto diventerà padre. A renderlo un uomo completo sarà l'influencer Zoe Cristofoli, che in passato ha avuto anche un flirt con Fabrizio Corona. Ma queste sono altre storie. Al Milan interessa solo che Theo continui a essere la sua splendida freccia rossonera.


Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Gennaio 2022, 08:31

© RIPRODUZIONE RISERVATA