Milan, su Rafael Leao pressing Real:
Ancelotti lo vuole presto. Già a gennaio?

Milan, su Rafael Leao pressing Real: Ancelotti lo vuole presto. Già a gennaio?

di Luca Uccello

Il futuro di Rafael Leao potrebbe essere in Spagna, in Liga, con la maglia del Real Madrid. Nella squadra di Carlo Ancelotti. Lo annuncia Sport, uno dei principali quotidiani spagnoli convinto che l’attaccante portoghese sia finito nella lista degli acquisti per la prossima stagione di Florentino Perez.
Acquisto consigliato da Don Carlo dopo aver parlato anche Paolo Maldini che ha scommesso in tempo non sospetti sul talento ex Lille. Un talento che potrebbe costare molto caro alla Casa Reale: quasi 100 milioni. Soprattutto se Leao dovesse fare un Mondiale da titolare, come sa fare lui. E il continuo ritardo sul rinnovo dell’attaccante rossonero sembra spingere il Milan a trovare una soluzione alternativa, non preventivata. Di sicuro Casa Milan cercherà di fare un nuovo rilancio, di trovare un accordo che possa accontentare entrambe le parti ma non sarà per niente semplice.
L’obiettivo di chiudere l’accordo entro la sua partenza per il Qatar è al momento non andata a buon fine. E al ritorno potrebbe essere ancora più complicato perché come ha ricordato Stefano Pioli, ospite dell’Università degli Studi di Milano: «Strutturare il post Mondiale non sarà facile perché è la prima volta che si gioca in inverno. Dovremo capire quanti giorni di riposo gli serviranno, ma il campionato inizia comunque il quattro gennaio…».

Male (o non bene) nel Milan e quindi niente Mondiale in Qatar invece per Rebic come per Origi. Un posto l’ha trovato invece nel Belgio, Charles De Ketelaere. Un giocatore che sta ancora pagando l’ambientamento nel nostro campionato. Il paragone con Kakà? Un errore. Parole di Tom De Mul, l’agente dell’ex Bruges nel corso della trasmissione olandese Sjotcast Podcast proprio del classe 2001 del Milan. Questo il suo pensiero: «Ricky è stato un fenomeno, ma è un accostamento che preferiresti non avere quando inizi in un nuovo club. Tuttavia, Pioli e i dirigenti gli stanno dando fiducia. Sono sereni». 
Se di paragoni bisogna fare, bisogna farlo con giocatori come Leao e Tonali: «Per me è normale che al primo anno ci siano alti e bassi, non dobbiamo farci prendere dal panico. Alcune critiche sono giuste, ma le aspettative restano alte per il primo anno». Aspettando Leao e anche Bennacer il Milan ha annunciato il rinnovo di Pierre Kalulu fino al 30 giugno 2027.
E domenica (alle 18) a San Siro l’ultima gara prima dello stop Mondiale contro la (rilanciata) Fiorentina. Tre punti sono obbligatori. Punto e basta.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Novembre 2022, 19:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA