Milan-Napoli 1-2, le pagelle: Theo è un treno, Tonali leader. De Ketelaere non è il craque che si pensava

Milan-Napoli 1-2, le pagelle: Theo è un treno, Tonali leader. De Ketelaere non è il craque che si pensava

di Luca Uccello

MAIGNAN 6 Palla avvelenata quella di Politano che gli passa proprio sotto la pancia. Quella di Simeone è imprendibile…

CALABRIA 6 Il capitano non sbaglia nulla. Elegante nelle chiusure, un signore degli anticipi. Grazie a lui Saelemaekers può pensare solo a offendere e non a difendere. Anche lui con Kvaratskhelia non ci va per le leggere… (1’ st Dest 5: Non fortunato il suo ingresso: anche lui calcia Kvaratskhelia ma questa volta dentro l’area di rigore)

KJAER 6 Un gran calcione a Kvaratskhelia per far capire che dalla sua parte non si scherza. Un giallo che non lo condizione. W l’esperienza. Peccato che duri però solo un tempo (1’ st Kalulu 5,5: Colpisce una clamorosa traversa. Ma come ha fatto a non buttarla dentro?)

TOMORI 5 Si perde completamente Giovanni Simeone. Errore gravissimo. E non è la prima volta che succede.

THEO HERNANDEZ 6,5 Un treno velocissimo, una freccia rossonera imprendibile e pensare che le ha giocate tutte, senza mai prendere fiato. Eccezzziunale veramente per dirla alla Diego Abatantuono

BENNACER 5 Solita partita a distruggere e non a costruire. Ma perché gioca con una calzamaglia nera?

TONALI 6,5 Padrone del centrocampo anche contro il Napoli. Al suo fianco si sente la mancanza di un Frank Kessie.

SAELEMAEKERS 6 Un’altra notte da protagonista anche senza segnare. Ma sotto di una rete c’è bisogno di altro, nuove energie (20’ st Messias 6: gli basta un minuto per riscaldare le mani a Meret)

DE KETELAERE 5 Il principino Charles non riesce ancora a prendersi il resto di San Siro. Ancora timido, sempre lontano dal gioco, sempre lontano da essere quel craque che si pensava. Il giocatore celebrato sui giornali qui in Italia non si è ancora visto (37’ st Adli ng)

KRUNIC 6,5 Non è Rafael Leao ma non fa nulla per imitarlo, cercare di essere come lui. Nessuna accelerazione, nessun colpo ad effetto ma tanta, tanta concretezza. Preciso e pericoloso. Anche di testa. E se non ci fosse stato Meret forse San Siro sarebbe venuto giù per merito suo. Altro che Cenerentola… (20’ st Brahim Diaz 5: può sempre far meglio di quello che fa..)

GIROUD 6,5 Non sente la fatica e nemmeno l’età. La maglia del Milan è il l’elisir della sua seconda giovinezza. Segna un altro gol. Una rete da vero centravanti. E San Siro viene giù…

PIOLI 6 S’inventa Krunic esterno di sinistra (una sorpresa) lasciando al suo posto Saelemaekers (corretto). Giusto anche rilanciare Kjaer dopo qualche incertezza di Pierre. Insiste, ed è giusto farlo con De Keteleare. Ma la verità è che senza Rafael Leao questo Milan perde tanto. Perde anche le partite Un sola domanda: ma Yacine Adli perché non gioca mai dall’inizio?


Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Settembre 2022, 20:16

© RIPRODUZIONE RISERVATA